Aruba
Datacenter
 

24/10/2014

Share    

Il Data Center nella visione di Italtel

Per venire incontro alle nuove esigenze che esprime il mercato sono necessarie competenze trasversali: dall’IT al networking, dalla facility creation alla security, dal management alla business application

Siamo abituati a considerare i data center come luoghi statici, centri piuttosto che strumenti essenziali allo sviluppo della produttività e della competitività. L’avvento del cloud e lo spostamento progressivo di applicazioni e dati verso infrastrutture pubbliche e servizi OTT (over-the-top) determina però l’opportunità per i data center di evolvere verso
un nuovo modello che abbia la capacità di integrare, modellare, ‘brokerare’ in modo rapido e sicuro dati, informazioni e processi come risultanza dell’aggregazione di risorse ed applicazioni general purpose residenti in cloud pubblico con informazioni, e applicazioni ‘enterprise-critical’ che rappresentano il dominio di conoscenza proprietaria dell’azienda. Per raggiungere questo obiettivo sono necessarie molteplici competenze, che spaziano dall’ottimizzazione dei processi di business, alla consulenza ad ampio spettro, dalla progettazione delle infrastrutture, alla migrazione delle applicazioni e dei dati esistenti. Per questo è importante la scelta di un partner tecnologico con solide competenze trasversali: dall’IT al networking, dal facility creation alla security, dal management alla business application.


Italtel opera su queste direttrici evolutive, arricchendole con competenze specialistiche di ingegneria e progettazione, con il proprio portafoglio di software virtualizzato dedicato al controllo della rete ed all’interconnessione tra reti, con esperienze nel consolidamento, virtualizzazione e realizzazione di data center per service provider, cloud provider, imprese pubbliche e private e con l’esperienza nella virtualizzazione di cruciali funzionalità di rete realizzate per operatori nazionali e internazionali. “Proponiamo quindi due soluzioni innovative per l’automazione del data center basate sulle tecnologie del partner Cisco: DFA (Dynamic la gestione del Data Center Fabric based, automatizzando il provisioning del networking sia ottimizzando le performance; Cisco ACI (Application Centric Infastructure) che mediante l’introduzione dell’Application Network Profile consente di programmare, con un approccio open, infrastrutture in funzione delle esigenze delle applicazioni, seguendo il ciclo di vita e il service-chaining senza perdere visibilità e sicurezza”, puntualizza Maurizio Tondi, responsabile market development Emea di Italtel.

 

TORNA INDIETRO >>