Estate 2020
Applicazioni
 

20/02/2013

Share    

I gestionali MHT vengono supportati in tutto il mondo

Grazie a una collaborazione con SAG, la software house segue ovunque i suoi clienti. Il caso Sematic

Non è facile per una software house italiana specializzata nell’area del gestionale con una forza di 120 persone riuscire a supportare progetto e manutenzione di soluzioni applicative in diversi Paesi stranieri per più di un cliente in ogni parte del mondo. La veneta MHT, sviluppatore di soluzioni ERP e CRM basate sulle suite gestionali di Microsoft (ovvero Dynamics CRM, Nav e AX), ci riesce, come nel caso di Sematic, multinazionale ‘tascabile’ italiana che opera nell’industria degli ascensori e che è presente con unità produttive e commerciali, oltre che in Italia, anche in Gran Bretagna, Germania, India, Cina, Messico, USA, Ungheria, Singapore e Hong Kong.

 

Non sono rari infatti gli episodi che hanno visto aziende italiane abbandonare soluzioni gestionali sviluppate da operatori del nostro Paese per software internazionali, una volta che queste hanno deciso di implementare una applicazione gestionale unica anche presso le proprie consociate estere.


Seguire le attività di implementazione e il supporto successivo all’andata in produzione del gestionale per MHT è invece possibile grazie alla partnership con Systems Advisors Group (SAG), un operatore internazionale focalizzato unicamente sulle soluzioni gestionali di Microsoft, in grado di seguire progetti e servizi in ambito ERP in tutto il mondo. “Nel caso dell’attivazione della soluzione presso la sede cinese di Sematic, le nostre persone sono state affiancate da partner locali di SAG, le quali si occuperanno anche del supporto post vendita, e ora con la stessa impostazione siamo pronti a seguire il nostro cliente negli altri Paesi dove intende adottare la nostra soluzione”, racconta Franco Coin, amministratore delegato e fondatore di MHT.


“La proposta progettuale di MHT si basa sulla migliore conoscenza della soluzione Microsoft Dynamics AX anche e soprattutto in aree ritenute da noi strategiche – ha sottolineato Luca Caremoli, IT manager di Sematic - in particolare nelle aree produttive e di amministrazione e controllo”.

 

 

Una scelta di campo

 

Per MHT il 2012 si sta chiudendo registrando una crescita di fatturato intorno al 17%, 18 nuovi clienti e 20 nuove persone. “questa crescita è figlia dei continui investimenti che compiamo da quando 15 anni fa è stata fondata l’azienda – spiega Coin. Rispetto alla situazione generale ci rendiamo conto di una fase di difficoltà perdurante per tutta l’economia italiana ed europea, ma siamo anche convinti che il peggio sia passato e che se anche il 2013 sarà un anno difficile, comunque è mattina e non più sera”. Tra le scelte vincenti portate avanti in questi anni quella di focalizzarsi esclusivamente sulle soluzioni gestionali e le tecnologie Microsoft: “Ci aspettiamo molto dal nuovo Windows 8, soprattutto nell’ambito del mobile”.
 

 

TORNA INDIETRO >>