OLMeet Roma 2019
Applicazioni
 

13/09/2019

Share    

L’hardware-as-a-service targato Wildix

Quello che serve oggi alle aziende è rimanere libere di scegliere, e questa libertà viene remunerata volentieri.

Sempre più spesso i clienti non sono interessati al possesso di un bene o di un servizio quanto all’utilizzo dello stesso, e ai vantaggi che ne derivano. Steve Osler, CEO di Wildix, la multinazionale che ha creato il primo centralino VoIP secure by design interamente basato sul web e dedicato alle aziende, ha colto da tempo questo trend. “Per far fronte a questo cambio di paradigma abbiamo creato un nuovo modello di hardware as a service” dice dal suo ufficio di Tallinn, in Estonia.

Steve OslerCome è nata l’idea?
Abbiamo studiato i trend tecnologici e le previsioni. I system integrator oggi rischiano di essere tagliati fuori dal mercato perché tutti i servizi di Unified Communication si spostano nel cloud. Accade perché i system integrator non hanno accesso a forniture di UC in cloud affidabili, e poi perché anche l’hardware inizia a obbedire alla legge dell’Opex, basta guardare al mercato delle automobili, o del printing. Ci sentiamo spesso dire, “ma i clienti non lo chiedono”. È naturale che il piccolo system integrator abbia a che fare con clienti ‘ignoranti’, che ignorano di poter aver accesso all’innovazione tecnologica. Sono spesso clienti ‘poveri’, con un business model che non fa utili, e sono i peggiori perché non investono: sono aziende che risparmiano e tagliano per non fallire. Non avere un’offerta di hardware-as-a-service relega il system integrator a lavorare con i clienti peggiori pensando che sia la norma ma, là fuori, il mondo va avanti. Le aziende migliori investono in servizi e crescono.

Quali sono le differenze tra HWaaS e un normale noleggio?
“Il classico noleggio ha durata minima contrattuale di 3-5 anni. Perché in realtà non è un noleggio ma una sorta di finanziamento rateale. Nell’as a service invece la durata minima di un contratto è un mese. Per il cliente finale il servizio costa di più, circa il doppio di un classico noleggio. Ma quello che serve oggi alle aziende è rimanere libere di scegliere e questa libertà viene remunerata volentieri.

Perché è vantaggioso scegliere l’hardware as a service?
Non serve l’hardware ma il servizio che l’hardware dà. Il nostro modello di hardware-as-a-service si paga come un noleggio ma offre servizi e garanzie che sono preponderanti rispetto al valore della fornitura. Metà del prezzo è il costo dell’hardware, l’altra metà è la manutenzione e la garanzia più ampia che esista sul mercato. Non è un contratto di noleggio ma un contratto di servizio! Si comprano un servizio e i benefici di questo servizio...e tra le varie cose c’è anche l’hardware.

 

TORNA INDIETRO >>