Kyocera
Servizi
 

02/05/2016

Share    

Gruppo Filippetti: una strategia lungimirante

Diversificazione, internazionalizzazione e crescita anche per linee esterne alla base del successo del Gruppo.

Carlo ForniPer passare in 5 anni da 70 a oltre 200 collaboratori bisogna avere una visione strategica di mediolungo periodo e sapere interpretare correttamente trend tecnologici e andamento di mercato. Proprio quello che ha saputo fare il Gruppo Filippetti, nato ad Ancona nel1974 e oggi presente su tutto il territorio nazionale con sedi a Bologna, Milano, Padova, Palermo, Roma, Salerno e Torino, mentre all’estero è già operativa in Serbia, Svizzera e Germania. “Grazie ad acquisizioni mirate e a una accorta strategia di diversificazione siamo in grado di affiancare i nostri clienti in un percorso di trasformazione digitale mirato, disegnato intorno alle specifiche esigenze di ciascuno, affinché tutti i trend emergenti - dal Cloud ai big data sino ad arrivare all’internet delle cose - siano opportunamente declinati e resi adottabili”, commenta Carlo Forni, general manager dell’area ICT della società.

Il percorso di sviluppo effettuato dal Gruppo Filippetti ha portato all’ampliamento del portafoglio di attività dai servizi legati all’informatica tradizionale di System Integration e sviluppo software, all’Internet delle cose con la produzione di tecnologia proprietaria nell’ambito della sensoristica, sino alla realizzazione di servizi innovativi legati ai processi del mondo del lavoro e della vita quotidiana. Investendo in maniera consistente in R&D e nell’aggiornamento permanente delle risorse, la società ha acquisito competenze verticali negli ambiti dei mercati della Pubblica Amministrazione, dell’Automotive, dell’Oil&Gas, della Construction e dell’Industry. “Per il prossimo futuro intendiamo proseguire su questa strada - assicura Forni. La strategia che abbiamo disegnato ci ha permesso di continuare a crescere in maniera continuativa anche in questi anni, caratterizzati da un contesto macro economico non facile. Ora che si cominciano a vedere i segnali della ripresa siamo convinti di poter accelerare ulteriormente la nostra penetrazione di mercato sia in Italia che all’estero”.

Gli obiettivi di business non fanno perdere di vista al Gruppo Filippetti la deontologia professionale, da sempre basata sul principio di sviluppo sostenibile, e il valore della collaborazione con le istituzioni e gli altri player, come testimonia il fatto che la società è tra i soci fondatori dell’associazione Smart Cities e Smart Communities, che si pone l’obiettivo di sostenere le iniziative innovative in questo ambito.

 

TORNA INDIETRO >>