OLMeet Roma 2019
Applicazioni
 

03/03/2016

Share    

Gestire i big data con un budget limitato

I big data e il modo migliore per gestirli. È questo un tema chiave secondo uno dei vendor più attivi nel settore, TIBCO Analytics, che molte aziende utenti cercheranno di risolvere in futuro.

Luca ZurloPer fare il punto nel modo più concreto possibile su un tema articolato e complesso come quello dei big data, abbiamo intervistato un esperto di una delle aziende più attive nel settore della business intelligence: Luca Zurlo, manager North/South Europe e Medio Oriente di TIBCO Analytics.

Qual è secondo lei la percezione attuale del mercato sul tema big data? C’è ancora la percezione che se si spende di più, si avranno poi meno sorprese?
Credo che la percezione dei big data nel mercato si stia spostando da una fase di ‘sperimentazione’ a una di ‘produzione iniziale’. Una delle sorprese più comuni dei primi progetti era la mancanza di focalizzazione sugli aspetti di business. Il risultato è stato che spesso i progetti non hanno ottenuto il livello di successo inizialmente atteso. Investire di più può aver dato come risultato l’incremento del numero di esperti e la crescita dell’infrastruttura, ma non sono state necessariamente ridotte le possibili sorprese.

Le aziende con cui state lavorando, in settori di mercato differenti, hanno già avviato policy di implementazione dei big data o comunque hanno piani attivi per farlo?
Sì, stiamo assistendo a una maturità sempre maggiore del mercato nel deployment dei big data, in questo sono spesso presenti anche policy di implementazione. Nel momento attuale aspetti come agende dettagliate di implementazione, policy di sicurezza, approcci in fasi, inclusione di sorgenti non big data nelle architetture dei sistemi e misurazioni del ritorno sull’investimento sono tutti elementi in corso di inserimento nei piani e nelle policy di implementazione. I budget variano in modo notevole, a seconda delle esigenze dei progetti, ma certamente non sono necessari budget enormi per garantire il successo di una iniziativa.

Cosa avete visto nelle esperienze fatte?
Abbiamo visto situazioni di ogni tipo: da progetti a basso budget sviluppati ‘nel tempo libero’, eseguiti da impiegati entusiasti dalla prospettiva di apprendere nuove tecnologie e acquisire nuove competenze. Ma abbiamo anche visto progetti con investimenti multimilionari, che hanno coinvolto anche system integrator terze parti. Mentre i singoli budget variano, il mercato dei big data mostra nel suo complesso una crescita rapida. Per esempio, secondo un recente studio di IDC, il mercato della tecnologia e dei servizi big data dovrebbe crescere a un tasso annuale composto (Cagr) del 26,4% da oggi al 2018.

Qual è la risposta di TIBCO Analytics alle richieste del mercato rispetto ai big data?
Quando TIBCO riceve una richiesta dal mercato riguardo ai big data, s’innesca una profonda revisione delle esigenze del cliente e dei suoi obiettivi di business, e si esegue una gap analysis, ovvero un’analisi delle differenze da coprire rispetto alla situazione desiderata. In seguito, si mettono a confronto le caratteristiche dell’esteso portafoglio di prodotti di TIBCO e la domanda del cliente, inserendo prodotti di terze parti quando ciò è appropriato. Spesso viene sviluppato un progetto pilota, o ‘prova del concetto’, in modo da dimostrare che la soluzione proposta è quella giusta per soddisfare le necessità del cliente. I risultati di tale esercizio sono poi riveduti con gli stakeholder più rilevanti del cliente per assicurarsi che tutti siano convinti del piano proposto, dopodiché si passa alla fase esecutiva.

Il tasso di implementazione delle soluzioni big data nel mercato rispetta le aspettative di TIBCO?
Il tasso di implementazione della tecnologia TIBCO dedicata ai big data ha finora raggiunto o addirittura superato le nostre attese. L’ampiezza e il numero di casi utente di TIBCO in applicazioni big data continua a essere impressionante. I nostri clienti sono molto creativi e proiettati nel futuro riguardo all’impiego che fanno dei prodotti TIBCO. Ci attendiamo che questa crescita così importante continui nel futuro prevedibile.

Quali sono i piani di TIBCO riguardo al futuro delle esigenze big data dei propri clienti? E come evolverà la situazione nei prossimi due o tre anni?
TIBCO continua ad aggiornare i propri prodotti per indirizzare al meglio le necessità big data dei propri clienti, oltre naturalmente a quelle ‘small data’. Alcuni esempi recenti sono i nostri annunci riguardanti il supporto di nuovi metodi di accesso interattivo ad Hadoop, query in-database e analisi predittive sui big data.

 

TORNA INDIETRO >>