Sicurezza ICT 2019
Mobile/Wireless
 

05/03/2018

Share    

Gemino AGSuite: tutti i vantaggi dell’IoT in una piattaforma facile e completa

Nell’energy management un’infrastruttura di questo tipo incontra sia le esigenze dell’utente sia quelle del fornitore di servizi. Punti di forza: sicurezza del dato e scalabilità.

iStock - LF 062

L’energy management è un ambito in cui l’IoT ha grandi potenzialità. Passare dal semplice monitoraggio dei consumi alla correlazione dinamica dei dati di stato di un edificio o di un impianto è un passo avanti enorme verso l’efficienza e il risparmio. La disponibilità di dati di diverso genere (per esempio la temperatura, le modalità di utilizzo e i comportamenti degli occupanti di un building), abbinata a strumenti di energy intelligence, genera informazioni dal valore economico immediatamente riscontrabile nelle bollette di luce e gas. Per fare tutto questo però c’è bisogno di una piattaforma pensata per l’IoT che permetta di raccogliere i dati e metterli a disposizione di chi offre servizi, sia che si tratti del team interno di energy management oppure di uno specialista di risparmio energetico in outsourcing.

Mauro MoioliLa proposta di Gemino
Infrastrutture di questo tipo vengono fornite da Gemino, un’azienda italiana che da anni opera nel mondo dell’IoT dove ha realizzato diverse implementazioni. “Noi ci dedichiamo alla raccolta dei dati e delle informazioni dalle diverse fonti – afferma il CEO Mauro Moioli – attraverso un’infrastruttura pensata per essere facile da usare, aperta e assolutamente sicura. I dati raccolti attraverso la nostra rete possono essere di diversa natura, non solo legati ai consumi energetici, ed essere utilizzati a piacimento anche per finalità che vanno oltre l’energy management. Un aspetto importante è che l’utente è padrone in ogni momento dei propri dati ed è lui a decidere con chi condividerli, in quale modalità e per quale scopo”.

Con la piattaforma AGSuite di Gemino l’utente non trasmette e non consegna i dati raccolti al fornitore di servizi, ma semplicemente apre con lui un canale di comunicazione abilitando la visione dei soli dati necessari all’erogazione del servizio. “È come se per conto dell’azienda utente consegnassimo un monocolo al fornitore di servizi, per esempio il consulente energetico, riservando al nostro cliente la possibilità di delimitare o chiudere il campo visivo, lasciando quindi il cliente totalmente indipendente nella scelta della tipologia e numerosità dei servizi di terze parti fruibili, con vantaggi enormi dal punto di vista della sicurezza. Contemporaneamente – aggiunge Moioli – il fornitore avrà il vantaggio di poter agire secondo policy concordate con il cliente su dati immediatamente lavorabili”.

Sicurezza e interoperabilità
Più è alto il numero delle sorgenti di dati coinvolte, e quindi di servizi potenzialmente associabili, e più si rende necessaria una piattaforma IoT distribuita che consenta la creazione di sistemi sicuri, aperti e interoperanti in grado di ospitare servizi di natura anche profondamente diversa sulla stessa base di dati raccolti dal campo. I vantaggi sono duplici a seconda che a beneficiarne sia l’utente finale o l’integratoreconsulente che offre un determinato servizio. “L’utente può per esempio avvantaggiarsi della disponibilità di dati normalizzati provenienti da sorgenti molto diverse (sensori, macchinari, ...), come anche di un unico punto di gestione della sicurezza. Il system integrator invece apprezzerà il fatto che, una volta fatta la prima implementazione, è sempre possibile andare oltre senza riaprire il tavolo di discussione con il cliente e senza dover apportare modifiche al progetto iniziale di integrazione”. Questo significa che il progetto può crescere senza limitazioni e in modo indipendente dalle infrastrutture fisiche che saranno tutte normalizzate dalla piattaforma”, sottolinea Moioli.

Semplicità personalizzazione
Rendere operativo un servizio basato sulla piattaforma AGSuite di Gemino è facilissimo e per l’entry-level le competenze richieste sono pari a zero. “Chiaramente parliamo di uno strumento utilizzabile in diversi modi, dalla semplice connessione fino anche alla scrittura di nuovo software che viene supportato dalla piattaforma AGSuite. In ogni caso, grazie alle caratteristiche standard della piattaforma AGSuite, il cliente è sempre libero di scegliere se provvedere da solo, se affidarsi a Gemino o se affidarsi a una terza parte che lo affiancherà con la propria struttura nell’individuazione della risposta più corretta a tutte le sue esigenze di system integration”, conclude Moioli.

 

TORNA INDIETRO >>