Sicurezza ICT 2019
Sicurezza
 

31/01/2017

Share    

Flowmon inizia le attività in Italia

L’azienda ceca che sviluppa soluzioni di ‘next generation monitorig’ ha stretto già accordi di partnership con alcuni system integrator specializzati in sicurezza.

Javier Nieto LeonCon il 2017 Flowmon Networks inizia a muoversi anche in Italia proponendo il suo sistema di ‘next generation monitoring’. La società è nata nel 2007 da un gruppo di scienziati della Repubblica Ceca che ha sviluppato un approccio innovativo al monitoraggio del traffico di rete: “La nostra soluzione si contraddistingue per due fattori principali: una granularità molto fine sulle informazioni messe a disposizione a chi controlla la rete aziendale e un livello di performance che riduce i tempi di attesa e rende più efficace le azioni di risposta”, spiega Javier Nieto Leon, area sales manager per Spagna, Italia e Portogallo di Flowmon Networks.

Per individuare al meglio il comportamento della rete e delle applicazioni che si scambiano dati, le soluzioni della famiglia Flowmon sono basate su NetFlow IP: “Perché i sistemi di sicurezza di rete non riescono a trovare i più moderni cyber attacks? Le aziende spendono milioni sulla protezione della rete con una moltitudine di soluzioni di sicurezza come firewall, anti-virus e IPS per trovare solo le minacce già conosciute. Un nuovo approccio è necessario per le minacce non conosciute. E il modo migliore per rilevare un evento è quello di monitorare ciò che sta accadendo nella rete grazie alla Network Behavior Analysis. Sappiamo veramente che cosa, chi, dove e come sta facendo nella nostra rete?”. L’azienda presenterà il suo originale approccio all’evento di domani Sicurezza ICT di Milano organizzato da Soiel International.

La gamma di soluzioni della famiglia Flowmon è articolata in quattro moduli: due orientati al controllo delle performance, uno per la rete e uno per le applicazioni; e due invece più focalizzati sui temi di sicurezza. “Utilizziamo algoritmi euristici molto sofisticati, siamo in grado di rilevare se è in corso un attacco 0-Day e i malware polimorfici; attacchi complessi che non tutti i sistemi ancora oggi attivi riescono a riconoscere”. Le soluzioni Flowmon sono utilizzate principalmente da internet service provider, telecom carrier e all’interno di data center: “Il 50% delle vendite oggi si concretizza in questi tre mercati; la nostra offerta però si rivolge ad aziende che installano un parco di circa 100 pc”. Dal punto di vista commerciale, l’azienda opera esclusivamente attraverso il canale; in Italia sono già attivi accordi con alcuni system integrator specializzati in sicurezza di medie e grandi dimensioni.

 

TORNA INDIETRO >>