Eventi 2020
Applicazioni
 

17/12/2014

Share    

File hosting e fatturazione elettronica per la PA arricchiscono ARXivar

Le novità sviluppate da Able Tech per rispondere alle esigenze di una clientela sempre più diffusa

Fatturazione elettronica della PA, file hosting, condivisione e sincronizzazione dei documenti aziendali. Sono queste le importanti novità presentate con le due soluzioni Invoice Xchange IX e ARXdrive da Able Tech, lo sviluppatore della soluzione per la gestione dei documenti, delle informazioni e dei processi ARXivar. La società a oggi conta una base di clientela superiore alle 2.000 aziende, una rete di oltre 170 business partner, e un ecosistema di persone con competenze certificate, tra partner e clienti finali,  di oltre 700 elementi. Numeri di una realtà significativa per il mercato italiano del BPM e del document management che si accompagnano con una continua crescita del fatturato. “In tutti questi anni non abbiamo mai smesso di crescere a tassi sempre superiori al 20%, e confermeremo questo andamento anche per il 2014 - spiega Alberto Carrai, direttore commerciale Able Tech - con un risultato molto significativo sul fronte della vendita di nuove licenze software”.

 

Per ottemperare i nuovi obblighi relativi alla fatturazione elettronica della PA, all’interno della suite ARXivar è stato sviluppato Invoice Xchange IX, un portale web che gestisce in automatico l’intero processo di trasformazione, firma, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche dirette alla pubblica amministrazione: “Il tutto in un contesto semplice e intuitivo che è già stato validato dal mercato: la soluzione in questi primi mesi di avvio della normativa è stata adottata da oltre 750 clienti”. La semplicità d’uso è l’elemento  che caratterizza anche la user experience del nuovo ARXdrive, la soluzione nata dall’esigenza di alcuni clienti di fornire ai propri dipendenti un servizio di file hosting sicuro che ricalcasse le modalità di servizi oggi più conosciuti e già adottati spontaneamente dagli utenti interni in molti contesti enterprise, per esempio Dropbox.

 

L’utente ha a disposizione una cartella sincronizzata dove può replicare tutti i documenti aziendali utili al proprio lavoro, senza accedere all’ambiente ARXivar, ma potendo invece salvare in caso di aggiornamento tutte le modifiche contemporaneamente sullo stesso documento memorizzato nel sistema documentale e in quello di file hosting. Non solo: ARXdrive permette di tenere lo storico e di visualizzare tutte le revisioni apportate nel tempo su uno stesso documento anche da altri utenti. 

 

TORNA INDIETRO >>