Salone del Mobile 2019
Datacenter
 

28/11/2018

Share    

di Raffaela Citterio

EnGenius, Wi-Fi di classe Enterprise alla portata di tutti

Prodotti di classe enterprise a misura di small & medium business con un ottimo rapporto qualità/prezzo e un ecosistema di partner pronto a cogliere nuove opportunità alla base della rapida affermazione del vendor taiwanese sul mercato italiano.

Andrea Albertini

Non sono molte, anzi sono pochissime, le aziende attive nel mercato Wi-fi che provengono dal mondo degli apparati radio e non da quello del networking. Una di queste è la taiwanese Senao, multinazionale quotata alla Borsa di Taiwan che progetta, produce e commercializza una vasta gamma di dispositivi a radiofrequenza di elevata qualità, sia integrati in modalità OEM nell’offerta di molti vendor di primissimo piano sia con il proprio brand EnGenius. EnGenius può vantare, grazie alla casa madre Senao, un know how e un’esperienza di quasi 40 anni - Senao è stata infatti fondata nel 1979 - nelle tecnologie di radio frequenza ed è riconosciuta a livello mondiale come un produttore d’eccellenza grazie alla sua capacità di saper schermare in maniera estremamente efficace gli apparati radio con algoritmi e piattaforme proprietarie in grado di incrementarne la potenza, e quindi la distanza e la copertura, riducendo al minimo le interferenze. EnGenius è stata fondata da Senao circa dieci anni fa con l’obiettivo di rendere disponibile le soluzioni sviluppate per il mondo Enterprise anche al mercato dello small & medium business, adattandole alle sue esigenze.

EnGenius sbarca in Europa
EnGenius è quindi un brand specializzato nella connettività wireless a lungo raggio e ampia copertura che si pone l’obiettivo di offrire al mid market soluzioni fino a ieri appannaggio solo delle organizzazioni più grandi, garantendo prestazioni di alto livello e un ottimo rapporto qualità/prezzo. La decisione di approcciare il mercato italiano risale al 2014, successivamente all’ingresso ufficiale in Europa avvenuto nel 2010, in un momento in cui la richiesta di soluzioni di connettività wireless subiva una accelerazione in seguito alla diffusione sempre più rapida e capillare dei dispositivi mobili, unita alla richiesta di servizi evoluti fruibili sempre e dovunque. Risale ad allora la collaborazione di Andrea Albertini, un manager che dal 2001 opera nel mercato del networking orientato allo small & medium business con ruoli di crescente responsabilità presso diversi operatori del settore, con EnGenius, in un primo momento come enabler dei prodotti dell’azienda nel nostro Paese e oggi country manager della filiale italiana. “Ho capito subito che le soluzioni EnGenius, ideali per applicazioni che richiedono fino a 50 access point, erano perfette per il nostro Paese, ricco di piccole e medie imprese estremamente dinamiche ma di dimensioni contenute - ha raccontato. Non mi ero sbagliato, e i numeri mi stanno dando ragione: in questi pochi anni abbiamo registrato un ritmo di crescita estremamente sostenuto, attorno al 50% anno su anno, con il 2018 che si prospetta l’anno migliore di sempre, con una previsione di crescita che sfiora l’80% e oltre 10.000 access point venduti nei primi otto mesi dell’anno, un andamento che posiziona l’Italia al primo posto tra i Paesi dell’area Emea”.

Un 2018 ricco di novità
EnGenius propone al mercato una vasta gamma di soluzioni hardware e software, tutte progettate, sviluppate e prodotte internamente, per la realizzazione e la gestione di reti wireless e wired indoor e outdoor in grado di rispondere in maniera puntuale alle esigenze di un mercato in rapida evoluzione. “La nostra attuale offerta comprende prodotti costantemente aggiornati senza costi di licenze, manutenzione o canoni aggiuntivi”, sottolinea Albertini. Lato software, l’azienda propone un wireless controller - battezzato ezMaster - che, grazie a una interfaccia grafica semplice e intuitiva consente di creare cluster di access point e di impostarne le regole di configurazione, integrando funzionalità di fast roaming e band steering per ottimizzare il passaggio da una cella all’altra e la gestione della banda di frequenza utilizzata. All’inizio di settembre è stata rilasciata una major release - la 1.9 - che ha reso ezMaster ancora più efficace. Integrato gratuitamente in tutti gli switch di rete EnGenius e proposto anche in formato Virtual Machine compatibile con le principali piattaforme di virtualizzazione presenti sul mercato, ezMaster è in grado di gestire in maniera centralizzata oltre 1.000 access point installati anche in remoto. Seguirà a breve un altro aggiornamento che incrementerà le funzionalità dell’attuale captive portal integrato, ossia il portale di accesso per la rete ospiti, dando la possibilità, tra l’altro, di fare social login e di effettuare personalizzazioni ancora più spinte per il layout. Un’altra importante innovazione è l’aggiunta al supporto del protocollo di fast roaming 802.11v (attualmente sono supportati 802.11k e 11r) che migliorerà ulteriormente la gestione del passaggio (handover) dei dispositivi tra un access point e l’altro, un fattore critico di successo ora che le reti WiFi non vengono più utilizzate solo per l’accesso a Internet ma rappresentano l’infrastruttura di base per collegare un numero crescente di dispositivi negli ambienti più disparati. Questa funzionalità è fondamentale proprio per applicazioni verticali, come la telefonia VoIP su WiFi, dove già oggi EnGenius è tra i principali protagonisti.

EnGenius EWS330AP, la punta di diamante
Lato hardware, vale la pena ricordare il lancio, nel mese di luglio 2018, del nuovo access point EWS330AP che supporta lo standard WiFi 802.11ac nella versione wave 2 e integra un nuovo chipset a basso assorbimento energetico che ne garantisce una maggiore efficienza anche da questo punto di vista, oltre che offrire uno dei rapporti performance / affidabilità / prezzo più interessanti del mercato. “La possibilità di gestire una alta densità di presenze, che possono arrivare a 100 client reali collegati contemporaneamente, una trasmissione radio ad altissima potenza, la garanzia a vita limitata e, non ultimo, un design elegante e accattivante, adatto a qualsiasi ambiente, ne hanno decretato l’immediato successo”, assicura Albertini.

Andrea Albertini

L’importanza del canale

Tra i compiti di Albertini vi è quello di costruire un ecosistema di business partner in grado di accelerare la penetrazione del brand su tutto il territorio nazionale. “Rivolgendoci in particolare al mondo dello small & medium business il canale riveste un ruolo particolarmente importante - dice ancora Albertini. Il primo obiettivo, già raggiunto, è stato quello di costruire una rete di distribuzione coerente e complementare, evitando inutili sovrapposizioni e impostando rapporti commerciali con operatori nel campo della distribuzione leader nei loro specifici settori. Partendo dalla cyber security, passando dalla telefonia per applicazioni enterprise e hospitality e terminando nel mercato IT. Questo perché, per restare competitivi, gli operatori di canale oggi più che mai devono proporsi come punto di riferimento per accompagnare i propri clienti nel loro percorso di trasformazione digitale”. Ad oggi EnGenius, per dare il massimo supporto e presenza ai suoi partner, a livello nazionale lavora principalmente con quattro operatori della distribuzione: Alias, Esprinet, Itancia e Nextmedia oltre a alcune realtà locali, come ad esempio Distrilan Srl, Geomedia3 e Elettroveneta SpA.
Alias è specializzato nella distribuzione di soluzioni di security e opera con rivenditori di estrazione IT, alla ricerca di soluzioni complete che vadano dal centro della rete al singolo end point. Esprinet è il principale distributore a volume, in grado di offrire soluzioni a 360° per tutte le tipologie di applicazioni. Itancia, a sua volta, è un distributore a valore presente con filiali in tutta Europa, che opera prevalentemente nel campo della telefonia di livello Enterprise, interessato ad accompagnare i propri clienti in un percorso evolutivo che, dopo avere visto l’affermazione del VoIP (Voice over IP), si sta spostando sempre più verso l’offerta di servizi dati che necessitano di reti stabili e performanti. Nextmedia, infine, è un distributore romagnolo specializzato in soluzioni IT ad alta tecnologia per applicazioni per strutture ricettive o hospitality in generale.
“Molti rivenditori fino a ieri vedevano nel WiFi una parte marginale del proprio business ma oggi, grazie alle nostre soluzioni, si stanno ricredendo - racconta Albertini. Devo riconoscere che siamo entrati nel mercato anche in un momento particolarmente favorevole, che vede uno spostamento sempre più deciso dalle infrastrutture ai servizi che, per fornire una valida customer experience, devono garantire velocità, affidabilità, sicurezza e performance, tutte caratteristiche intrinseche nella nostra offerta”.

Costruire rapporti di lungo periodo
L’obiettivo di EnGenius è quello di costruire con il proprio ecosistema, composto ad oggi da 85 rivenditori certificati, un rapporto di lungo periodo basato sulla fiducia, ed è per questo che investe in maniera consistente su servizi di pre e post vendita ad alto valore aggiunto. Oltre a un ricco calendario di percorsi formativi e di certificazione proposti in collaborazione con i propri distributori, EnGenius rende disponibile, tra l’altro, ezWifi Planner, un tool gratuito che permette in pochi click di creare il progetto per una rete wireless. “Si tratta di un valido supporto alla progettazione di una rete wireless in quanto è stato realizzato per offrire una stima realistica della copertura Wi-Fi basata su piantine e informazioni della location in cui si vuole realizzare l’installazione - spiega Albertini. Il tool permette di inserire numerosi parametri e variabili per far in modo di rendere quanto più corretta possibile la valutazione di copertura e la stima dell’investimento necessario con apparati EnGenius. Informazioni come la scala della piantina, tipologia di muri, presenza di finestre o altri ostacoli alla propagazione del segnale wireless permettono a ezWifi Planner di restituire la massima precisione nella stima della copertura, anche se naturalmente è sempre opportuno effettuare un sopraluogo”.

I mercati di riferimento
Le soluzioni EnGenius sono ideali per applicazioni che prevedono un elevato traffico di dati, richiedono velocità, affidabilità e performance di alto livello e devono integrarsi in maniera trasparente con sistemi eterogenei pre-esistenti come installazioni audio-video o ambienti di home automation: in pratica ovunque vi sia la necessità di una connessione WiFi ad alte performance che richieda però un investimento sostenibile in fase di installazione, gestione e manutenzione, anche con budget limitati. Dai preformanti switch controller con funzionalità PoE che forniscono una gestione semplice e centralizzata dei punti di accesso WiFi, agli access point stand-alone da interno ed esterno che possono essere installati in meno di 5 minuti, i prodotti e le soluzioni wireless di EnGenius consentono di offrire un’esperienza Wi-Fi al top. Del resto, come abbiamo visto, la richiesta di copertura WiFi è in continuo aumento perché gli utenti hanno in dotazione molti più strumenti digitali (pc, smatphone, tablet, ecc.), e di conseguenza aumenta il  numero di utenti connessi e l’ampiezza di banda richiesta, i due punti chiave da considerare quando si pianifica l’installazione di una infrastruttura wireless. Scegliere soluzioni professionali di alta qualità, installate da personale qualificato, è un elemento essenziale affinché gli utenti siano soddisfatti del servizio.
“Alcuni segmenti di mercato si sono dimostrati particolarmente ricettivi - dichiara Albertini. Oltre a quello dell’hospitality, cruciale per un Paese a vocazione turistica come il nostro, ci siamo rapidamente affermati nel mondo della logistica, delle scuole primarie e secondarie, dell’home automation e del manufacturing. Con una percentuale di difettosità e resi inferiore allo 0,5% le nostre soluzioni hanno dimostrato sul campo il loro valore, e siamo certi che in futuro decideranno di adottarle anche realtà che operano in altri comparti, come il mondo dei trasporti e quello del retail, senza dimenticare la pubblica amministrazione, ora che l’Unione Europea ha deciso di incentivare la realizzazione di reti WiFi sul territorio dei Paesi membri”.
Il momento quindi è favorevole, anche perché la maggior parte delle reti WiFi esistenti sono state installate nei primi anni 2000 (in quegli anni, restando in ambito hospitality, ad esempio, per ottenere la terza stella le strutture ricettive dovevano offrire accesso ad Internet). Ora però queste installazioni sono giunte al termine del loro ciclo di vita e non sono più in grado di supportare i nuovi standard e i nuovi protocolli, senza contare che il traffico è cresciuto in maniera esponenziale, per cui è necessario aggiornarle e/o sostituirle.

Uno sguardo al futuro
Le esigenze del mercato small & medium business quindi continuano a evolvere, avvicinandosi sempre più a quelle del mondo Enterprise. EnGenius lo sa, ed è per questo che continua a investire in maniera consistente in ricerca e sviluppo, al fine di mettere a punto soluzioni sempre allo stato dell’arte. Oltre al supporto dello standard 802.11v, a breve, ad esempio, verrà introdotta una nuova famiglia di prodotti outdoor progettata specificamente per le applicazioni di videosorveglianza, altro mercato estremamente dinamico, in grado di collegare un numero elevato di telecamere all’unità di registrazione tramite WiFi. Albertini anticipa che “le nuove soluzioni sfrutteranno un nuovo protocollo di trasmissione proprietario che permette di incrementare in maniera consistente la distanza tra gli apparati mantenendo inalterata la banda necessaria, garantendone nel contempo la disponibilità, al fine di aumentare il numero di dispositivi connessi per fare ponti punto-multipunto particolarmente efficienti”. Inoltre non appena lo standard 802.11ax, comunemente definito WiFi 6, verrà ratificato, sarà lanciata una nuova line-up, già predisposta. Senza dimenticare il cloud: il prossimo anno verrà infatti lanciato un nuovo controller basato su piattaforma cloud che andrà ad affiancare l’attuale soluzione virtualizzata, al fine di offrire al canale e agli utenti finali una ulteriore possibilità di scelta. “Nei prossimi mesi arriveranno circa 30 nuovi prodotti, che siamo certi ci consentiranno di ampliare ulteriormente la nostra quota di mercato in tutte le geografie in cui siamo presenti, Italia inclusa. Per quanto riguarda la filiale italiana, ci stiamo attrezzando per essere ancora più efficaci e proattivi, con l’inserimento di nuove figure professionali - risale a pochi mesi fa l’ingresso in azienda di Alessandro Monieri con il compito di fornire un supporto tecnico al nostro ecosistema - e l’apertura di un nuovo ufficio a Milano”.

 
TAG: Networking

TORNA INDIETRO >>