Estate 2020
Mobile/Wireless - Applicazioni
 

04/12/2014

Share    

Endian guarda al futuro con ottimismo

Investimenti a livello tecnico, commerciale e marketing consentono alla società di consolidare il proprio posizionamento nel mercato IoT e M2M

Fondata in Italia nel 2003 ad Appiano, in provincia di Bolzano, da un gruppo di qualificati specialisti di reti, accomunati dalla passione per Linux e uniti dall’obiettivo di lanciare sul mercato soluzioni open source all’avanguardia e semplici da utilizzare, Endian è oggi una delle più dinamiche aziende italiane attive nei mercati emergenti dell’IoT (Internet of Things) e dell’M2M (Machine-to-Machine), dove una delle principali aree di attenzione è la connettività sicura, da sempre la maggiore criticità del web. Con un trend di crescita costante e oltre il 70% del business realizzato al di fuori dei confini nazionali, Endian continua a investire a livello sia tecnico che commerciale al fine di incrementare ulteriormente la propria quota di mercato presso tutte quelle aziende distribuite che hanno l’esigenza di implementare e/o ottimizzare le proprie VPN (virtual private network). 

 

A livello commerciale la novità più significativa è la firma, avvenuta all’inizio di ottobre, di due nuovi accordi di distribuzione e sottodistribuzione con le società Telcomms e Nextmedia, che vanno ad affiancarsi ad Arrow, storico business partner della società. “Si tratta di distributori complementari tra loro - ha assicurato Raphael Vallazza, CEO di Endian. L’obiettivo è quello di ampliare il nostro ecosistema, al fine di garantire ai clienti una presenza ancora più capillare sul territorio, visto che sono sempre di più le aziende di ogni dimensione che hanno bisogno di gestire in modo semplice, flessibile e cost-effective i propri siti remoti, sia che si tratti di impianti industriali, negozi, filiali o insediamenti d’altro tipo”. 

 

A livello tecnico il focus è su Endian Switchboard, la soluzione che riunisce le funzionalità di concentratore VPN, pannello di controllo per l’amministrazione granulare degli accessi e piattaforma di gestione dei servizi. “A breve rilasceremo anche una consolle di management centralizzata che permetterà di gestire un numero di installazioni ancora maggiore”, ha aggiunto Vallazza. 

 

TORNA INDIETRO >>