Eventi 2018
Mercati Verticali
 

24/07/2018

Share    

Distribuzione IT, Asit continua a crescere

L’azienda, nata a Torino nel 1984, amplia la propria offerta e stringe nuovi accordi strategici.

Marco Gabriele“L’attenzione ai brand, al mercato e alla formazione sono i pilastri del nostro operato. Quando questi elementi viaggiano insieme, si arriva al successo. E noi li facciamo viaggiare insieme, ogni giorno, dal 1984”. A parlare è Marco Gabriele, direttore commerciale di Asit, azienda attiva da 34 anni nella distribuzione IT. “Una società che, grazie alla tenacia della sua proprietà, la famiglia Ganz, nel tempo si è evoluta, abbracciando diversi mercati e crescendo, sia in termini di fatturato che di offerta”.


L'evoluzione
“Nata a Torino come azienda dedicata al cablaggio, settore nel quale siamo diventati un punto di riferimento con le convenzioni Consip – racconta Gabriele – Asit oggi si presenta sul mercato come un interlocutore capace di offrire soluzioni a 360 gradi. Oltre al cabling e al networking, infatti, siamo attivi nelle unified communication, in ambito sicurezza, videosorveglianza e videocomunicazione”. Un’evoluzione, quella di Asit, accompagnata da una presenza sempre più capillare sul territorio – con l’apertura di filiali, dopo Torino, anche a Roma, Catania e vicino a Milano – e dall’assunzione di nuovo personale, oggi 35 persone ma l’organico è sempre in crescita, così come il fatturato. “Se nel 2015 i nostri ricavi erano di 9,5 milioni di euro, per quest’anno prevediamo una chiusura attorno ai 25 milioni”, sottolinea Gabriele, tracciando un obiettivo: “Nel 2025 puntiamo ad avere un fatturato tra i 40 e i 50 milioni di euro”.

L'offerta
Un risultato che l’azienda vuole raggiungere ampliando sempre più il proprio portfolio e, in parallelo, i propri clienti, che al momento sono oltre 4mila. Imprese che Asit cerca di soddisfare anche in termini di formazione e certificazione, oltre che di offerta. “Di recente – spiega Gabriele – in ambito unified communication abbiamo stretto accordi con brand importanti, come Yealink, Ekahau, Mojo e 3CX, e a breve annunceremo l’intesa con un’azienda del mercato cloud per la parte video communication, video collaboration e video sorveglianza”. Partnership che si aggiungono a quelle già esistenti. “Siamo stati i primi distributori a chiudere un contratto globale con ZTE e siamo i primi distributori italiani di Avaya e Panduit – sottolinea. Non solo. Abbiamo creato al nostro interno un’azienda, JBF, per le terminazioni ottiche, e stiamo guardando con interesse il mondo dei service provider locali, prospect a cui ci presentiamo anche tramite i nostri road show. Siamo molto attivi nel mercato hospitality, quindi distribuzione IT per navi e hotel, e per il futuro puntiamo al settore digitale e video legato alle pubblicità. In questo senso siamo già in contatto con un brand importante. Vogliamo crescere – conclude – e abbiamo tutti i requisiti per farlo”.

 
TAG: Canale

TORNA INDIETRO >>