Kyocera
Servizi
 

07/02/2014

Share    

DigiTel Italia colma il digital divide

Un progetto che libera l’ultimo miglio della linea telefonica e permette agli operatori locali di posizionarsi come l’operatore di telecomunicazioni di riferimento nel proprio territorio

Per superare il gap del digital divide non servono progetti faraonici, meglio adottare la politica dei piccoli passi, che può fare miracoli. Ne è convinta DigiTel Italia, operatore nazionale di telefonia fissa e mobile, che ha messo a punto il programma ‘ULL per i piccoli’, una iniziativa che sta registrando un grande successo e viene guardata con attenzione anche dall’Anci, associazione nazionale dei comuni italiani. ULL sta per Unbunding Local Loop, accesso disaggregato alla rete locale: indica la possibilità, per nuovi operatori telefonici di usufruire delle infrastrutture di proprietà di un altro operatore. “Crediamo che il primo passo sia l’accesso - spiega Alberto degli Alessandri, amministratore delegato di DigiTel Italia. Gestire e controllare la capacità delle reti di accesso, portare 10, 20 o 30 Mb su un doppino di rame apre interessanti opportunità di business per chi decide di muoversi in questa direzione”. 

 

Un progetto innovativo
‘ULL per i piccoli’ non consiste nel distribuire prodotti e/o servizi con il proprio brand bensì realizzare, in tempi rapidi (si parla di 3 mesi) e a costi più che sostenibili (meno di 10.000 euro) una infrastruttura in fibra ottica indipendente da quella del gestore primario nel territorio di proprio interesse. Una volta accesa la rete, concessa in esclusiva, si possono erogare un’ampia gamma di servizi di Tlc, sia per privati che per aziende: dall’eliminare il canone telefonico al risparmio sul traffi•co, da una semplice Adsl2+ a una connessione a 10 o 50 Mb in CopperFibre fino alla propria Sim, pre e post pagata. Un modello di business che ha suscitato l’interesse di molti operatori di canale - rivenditori, Isp, Wisp - in ogni parte d’Italia, come ha dimostrato anche il successo registrato dal convegno ‘Power ULL - Prendi la tua città’ svoltosi a Firenze nel mese di dicembre. Grazie all’intraprendenza di imprenditori locali e al supporto di DigiTel Italia molte aziende indipendenti di fatto si sono ormai posizionate come operatori di telecomunicazioni primari del proprio territorio, portando servizi di Tlc di ultima generazione a costi sostenibili in città come Firenze, Prato, Catanzaro, Lecce, Cuneo, Sulmona o in aree ben delimitate come l’isola di Ischia o la penisola sorrentina. 

 

TORNA INDIETRO >>