Estate 2020
Servizi - Datacenter
 

21/12/2012

Share    

DataCore: arriva l’Hypervisor Storage per il cloud computing

La nuova versione del software di virtualizzazione ha portato innovazioni per le Infrastructure-as-a-Service di grandi dimensioni

 

DataCore Software, specializzata nello sviluppo di software per la virtualizzazione dello storage, ha annunciato una serie di innovazioni utili per gestire lo storage a livello aziendale e per implementare velocemente infrastrutture di storage cloud agili e scalabili. Definito “L’Hypervisor Storage per la Cloud”, SANsymphony V 9.0 di DataCore offre infatti elevata flessibilità e potenti funzioni di automazione.

 

Le nuove funzioni sono rivolte in particolare alle organizzazioni che stanno pianificando l’implementazione di una cloud privata, ai data center di grandi dimensioni alla ricerca di servizi reattivi di tipo cloud e ai cloud service provider (CSP) che sviluppano un’offerta di cloud pubbliche, private e ibride
 

“Le innovazioni dell’ultimo hypervisor storage, abbinate a una nuova offerta commerciale, sono perfettamente calibrate sulla realizzazione di infrastrutture di storage cloud, sia per chi sta partendo con un modesto progetto pilota sia per chi è ben avviato verso un’implementazione su vasta scala,” ha sottolineato George Teixeira, CEO di DataCore nel corso di una sua recente visita in Italia. I nostri laboratori di ricerca e sviluppo sono riusciti ad astrarre gli aspetti legati allo storage del layer Infrastructure-as-a-Service in modo che lo storage cloud sia semplice da implementare e possa facilmente essere adattato ed espanso in base alle esigenze. Una strada logica, anche per quei data center che ancora oggi non pensano alla cloud.”

 

 

Un’ottimizzazione dinamica
 

 

SANsymphony-V 9.0 mette a disposizione un ampio set di funzionalità che possono essere gestite centralmente e utilizzate a livello infrastrutturale. I dispositivi di storage possono essere profilati e organizzati su diversi livelli, nonché ottimizzati dinamicamente per massimizzare l’efficienza e l’utilizzo degli asset più costosi e con le prestazioni più elevate. Il software gestisce dinamicamente i dischi virtuali creandoli o eliminandoli al momento del bisogno, e recuperando al termine lo spazio su disco.
 

Per un controllo e una visibilità completi dell’infrastruttura, SANsymphony-V 9.0 offre moduli IaaS che si integrano con gli hypervisor server di VMware e Microsoft e con i tool di gestione dei sistemi Microsoft Systems Center Operations Manager e VMware vCenter.
 

Le dimensioni variabili sono una proprietà intrinseca delle infrastrutture di storage cloud, che richiedono di poter segmentare, espandere facilmente e talvolta ridurre i pool di storage in base alle mutevoli esigenze degli utenti. Come risposta, SANsymphony-V 9.0 può scalare verticalmente e orizzontalmente, adattandosi autonomamente a questi cambiamenti.
 

In concomitanza con il lancio di SANsymphony-V 9.0 DataCore ha presentato anche una nuova Migration Suite che consente di continuare a operare senza interruzioni durante i traslochi dei data center, gli spostamenti delle virtual machine, gli aggiornamenti hardware e le migrazioni dello storage. La SANsymphony V-Disk Migration Suite, infatti, mantiene attivi utenti e applicazioni critiche e permette ai fornitori di servizi professionali di affrontare in modo semplice, veloce e sostenibile i progetti dei clienti.

 

TORNA INDIETRO >>