Prossimi eventi Soiel
Applicazioni
 

21/02/2018

Share    

Darwin Computing, specialisti in infrastrutture open source

Grazie a partnership con aziende del calibro di Red Hat e Zimbra la società aiuta aziende di ogni dimensione a implementare quelle soluzioni di business continuity ormai indispensabili in ogni contesto.

Fabio Volpe“In un mercato in continua evoluzione come quello IT riteniamo che non sia possibile avere competenze a 360°, ed è per questo che ci siamo specializzati in un ambito ben preciso, quello sistemistico infrastrutturale open source - esordisce Fabio Volpe, CEO di Darwin Computing. Spendiamo quindi il nostro know how pluridecennale, maturato sin da quando l’open source in ambito enterprise veniva ancora guardato con sospetto, soprattutto in tre aree: progettazione e realizzazione di piattaforme e cloud privati, supporto consulenziale, tecnico e gestionale ed erogazione di servizi attraverso il nostro cloud pubblico ospitato presso il data center Colt Telecom di Torino”. Una competenza verticale che il mercato mostra di apprezzare, visto che la società vanta clienti in numerosi settori, dalle web agency al finance, dall’automotive al food & beverage, e l’elenco potrebbe continuare.

Le partnership tecnologiche
Il merito di avere convinto anche le aziende più strutturate e complesse ad abbracciare il modello open source va in particolare a Red Hat, con cui Darwin Computing ha da tempo una partnership particolarmente stretta. La società infatti, è da tempo Red Hat Advanced Business Partner, una certificazione che garantisce competenza specialistica su tutte le tematiche open che abbracciano cloud, virtualizzazione e sicurezza. “In estate, inoltre, siamo diventati Red Hat Certified Cloud and Service Provider, altro importante traguardo nel panorama cloud - commenta Volpe. Grazie a questo ulteriore riconoscimento siamo in grado di costruire relazioni ancora più affidabili e strategiche con i nostri clienti, sempre più attenti ed esigenti, aiutandoli in particolare a implementare quelle soluzioni di business continuity ormai indispensabili in qualsiasi contesto. Senza dimenticare l’iperconvergenza, un altro tema di grande attualità. Anche qui, appoggiandoci a Red Hat Hypeconverged Infrastructure, siamo in grado di progettare e realizzare infrastrutture ‘on premise’ che offrono ridotto TCO, business continuity e flessibità per le aziende che non hanno la necessità di dotarsi di un cloud privato”. Red Hat però non è l’unico partner tecnologico di Darwin Computing. Un’altra importante collaborazione è quella con Zimbra, che propone una valida alternativa open per la gestione dell’e-mail, altro tema sempre in primo piano.

 

TORNA INDIETRO >>