Regent 2B
Sicurezza
 

26/07/2016

Share    

Darktrace è cresciuta del 600%

I risultati dell'ultimo anno fiscale del fornitore della tecnologia Enterprise Immune System che applica l’apprendimento automatico senza supervisione e perfezionare continuamente la sua interpretazione di comportamento normale o pericoloso.

Nell’ultimo anno fiscale il fatturato di Darktrace è cresciuto del 600%, con richieste in aumento del 240%. L’azienda ha un totale di 300 dipendenti con uffici in oltre 20 paesi in tutto il mondo e recentemente ricevuto 65 milioni di dollari da un gruppo di investitori, tra cui KKR, Summit Partners, Softbank e Samsung, ed è attualmente valutata ad oltre 400 milioni di dollari.

Basato su sistemi matematici avanzati e sul machine learning sviluppato da specialisti dell’Università di Cambridge, la sua tecnologia Enterprise Immune System ha sino ad oggi rilevato oltre 16.000 incidenti informatici gravi all’interno delle reti dei propri clienti, permettendo loro di superare i potenziali rischi.“La realtà della sicurezza informatica è che i prodotti tradizionali si focalizzano troppo su nozioni di comportamento predefinite e di conseguenza non riescono ad individuare tutti gli attacchi moderni”, spiega Eric Ogren, esperto analista di sicurezza di 451 Research. “Ciò che rende l’Enterprise Immune System così interessante è la sua abilità nelllapplicare l’apprendimento automatico senza supervisione e nel riuscire a perfezionare continuamente la sua interpretazione di comportamento normale o pericoloso”.

“Siamo lieti di questi risultati di crescita straordinari a distanza di appena tre anni dal lancio di Darktrace”, commenta Nicole Eagan, CEO di Darktrace. “Quest’anno Darktrace ha acquisito nuovi clienti in tutto il mondo e in una vasta gamma di settori, dall’energia nucleare ai servizi legali e finanziari, e in molti altri. L’adozione rapida della nostra tecnologia evidenzia il fatto che le difese tradizionali non sono più sufficienti per individuare nuove tipologie di attacchi sempre più sofisticati. Siamo sicuri che il nostro pionieristico machine learning rappresenti il futuro per le aziende moderne che sono sempre alla ricerca di metodi innovativi per proteggere i propri asset critici, indipendentemente dalle dimensioni o dal settore”.

 

TORNA INDIETRO >>