OLMeet Roma 2019
Applicazioni - Mercati Verticali
 

09/12/2015

Share    

di Raffaela Citterio

La competenza di Formula nei settori farmaceutico e cosmetico

Con SAGE X3 il system integrator propone una soluzione conforme alle più rigorose normative americane ed europee e, al tempo stesso, semplice, flessibile e conveniente. L’ideale per le aziende di medie dimensioni

Secondo dati recenti di Farmindustria, nel 2014 l’industria farmaceutica italiana si è dimostrata particolarmente dinamica. In particolare, la produzione è cresciuta del 4,5% (raggiungendo i 28,7 miliardi di euro), un risultato determinato in larga misura dal miglioramento del saldo con l’estero, in linea con i trend degli ultimi 10 anni. L’export farmaceutico ha raggiunto il suo record storico in valore assoluto (21 miliardi) e in percentuale sulla produzione (72%). Le imprese del farmaco italiane, inoltre, si confermano ai primi posti per intensità di ricerca, competitività, investimenti e qualità delle risorse umane. Particolarmente importante la ripresa dei livelli occupazionali e degli investimenti. Dopo anni di calo gli addetti crescono dell’1%, soprattutto per l’aumento di quelli dedicati alla produzione (+4%). Ancora più marcata la ripresa segnalata dalle aziende degli investimenti in produzione e ricerca (+11%), che rilancia l’impegno delle imprese per la crescita. Traguardi significativi, che hanno potuto essere raggiunti anche grazie al supporto fornito dai sistemi informativi, da sempre in prima fila quando si tratta di ottimizzare e razionalizzare processi produttivi, organizzativi e gestionali. Parlando di industria farmaceutica, però, bisogna tenere in considerazione le stringenti normative internazionali ed europee che definiscono gli standard per i sistemi IT coinvolti nei processi produttivi e di distribuzione dei farmaci, una complessità che fa si che non siano molti i player che puntano su questo comparto. Uno dei più dinamici è sicuramente Formula che, grazie a SAGE X3, ERP internazionale indirizzato specificamente al mid-market sviluppato da Sage, terzo player mondiale di software gestionali, sta ottenendo successi significati. Abbiamo chiesto a Giuseppe Di Mario, presales manager del Gruppo Formula, di illustrarci quali sono i punti di forza di una soluzione che sta suscitando sempre maggiore interesse nel settore farmaceutico.

Perché avete deciso di indirizzarvi verso il mercato farmaceutico?
Perché ci siamo resi conto che avevamo tutte le carte in regola: da un lato rendiamo disponibile una soluzione, SAGE X3, che presenta tutte le caratteristiche necessarie per affrontare al meglio sia il mercato farmaceutico che quello cosmetico, accomunati dalla presenza di standard qualitativi sempre più stringenti, dall’altro vantiamo un know how consolidato che ci consente di proporci ai clienti come partner oltre che come fornitori di tecnologia. Per chi si occupa di soluzioni gestionali, del resto, la cosa più importante oggi è saper parlare la ‘lingua’ del cliente, conoscere a fondo le sue problematiche ed essere in grado di dare risposte mirate a problematiche specifiche. In un mondo che corre sempre più in fretta non c’è più posto per progetti complessi, che richiedono tempi lunghi, un numero elevato di risorse e investimenti cospicui.

Quali sono le principali complessità che devono affrontare oggi le aziende farmaceutiche e cosmetiche?
Sicuramente quelle legate alla compliance e alla data integrity. Tutte le aziende che operano in questo settore, qualunque sia la loro dimensione, dalle grandi multinazionali alle realtà medie e medio-piccole, se vogliono essere competitive devono rispettare standard di processo sempre più stringenti, che coinvolgono anche i sistemi informativi, anch’essi soggetti agli standard e alle regole dettati dalla Food & Drug Administration (FDA) americana e dall’European Medicines Agency (EMA). Si tratta di un insieme di criteri che definisce l’utilizzo di dati e informazioni generati e gestiti dalle tecnologie IT lungo tutto il ciclo produttivo e distributivo, enunciati in particolare dall’US GMP 21 CFR Part 11 della FDA, dall’EU GMP Annex 11 dell’EMA e, per quanto riguarda il comparto cosmetico, dal regolamento CE 1223/2009. I sistemi informativi delle aziende farmaceutiche e cosmetiche, quindi, oggi devono essere convalidati in base ai dettami di queste normative.

In che modo rispondete?
SAGE X3 copre tutti i flussi di processo tipici del settore farmaceutico quali distinta base a lotti, tracciabilità, gestione delle ricette, scadenze, data limiti di utilizzo, schede qualità, etichettatura, certificati di analisi e molto altro. Per garantire la convalida del sistema la soluzione integra ulteriori funzionalità quali accessi controllati, gestione record elettronici, protocolli di accesso e sicurezza, tracciabilità, flussi di workflow e autorizzativi automatizzati... Si tratta insomma di una soluzione completa, che risponde perfettamente alle esigenze del mercato farmaceutico italiano, che presenta alcune differenze rispetto al resto del mondo solo in termini di fiscalità.

Qual è il vostro target di riferimento?
Riteniamo che SAGE X3 sia particolarmente adatto alle realtà di medie dimensioni che hanno le medesime esigenze delle grandi multinazionali ma risorse più limitate, sia in termini di personale che di investimenti. Si tratta di un approccio valido per tutti i settori, inclusi quelli farmaceutico e cosmetico, dove le PMI rappresentano circa il 70% del totale. La PMI, quindi, per noi rappresenta il target di riferimento principale a cui forniamo, oltre a una soluzione completa e performante, tutto il supporto consulenziale necessario per portare a termine con successo il processo di convalida, affiancando le aziende lungo tutto il ciclo di vita dello stesso, dalla fase di testing alla descrizione dei flussi fino alla preparazione dei documenti prescritti. Si tratta di un approccio che il mercato mostra di apprezzare, come testimonia la soddisfazione di clienti quali Abiogen Pharma, Idi Farmaceutici, Istituto Biochimico Nazionale Savio e Unifarco, solo per citarne alcuni.

Qual è il vostro approccio al mercato farmaceutico?
In un momento in cui il legislatore e l’opinione pubblica sono sempre più sensibili ai temi della qualità e della sicurezza, abbiamo deciso di investire innanzitutto in formazione e comunicazione. Attraverso incontri mirati e webinar intendiamo contribuire a promuovere la conoscenza delle nuove normative e dei nuovi standard di riferimento, al fine di fare la nostra parte affinché il settore farmaceutico italiano possa consolidare, e se possibile incrementare, la propria competitività. Un percorso che facciamo insieme al nostro canale, un ecosistema sempre più vasto di business partner qualificati, motivati e ben radicati sul territorio.

 

TORNA INDIETRO >>