Energy Padova 2019
Applicazioni
 

07/01/2014

Share    

Come definire e gestire una governance di successo

Un approccio integrato e industriale per l'analisi e governo dell'architettura aziendale

Tutti i principali analisti sono d’accordo nel ritenere che l’eccellenza operativa, indipendentemente dai sistemi sottostanti, deve passare attraverso l’abbattimento dei silos storici che col tempo sono andati accumulandosi nei diversi dipartimenti aziendali: organizzazione, IT, audit, risk management, compliance... Questa consapevolezza comincia a farsi strada, soprattutto nelle organizzazioni pubbliche e private di maggiori dimensioni, ma spesso il desiderio di innovare viene frenato dal timore di aggiungere ulteriori complessità ad ambienti già fin troppo eterogenei e dalle resistenze che ogni cambiamento porta inevitabilmente con sé. Paure infondate, perché sul mercato operano attori che possono affiancare le aziende in un vero percorso di cambiamento in modo semplice, efficace e cost effective, come testimonia il successo che continua a registrare MEGA, multinazionale fondata nel 1991 a Parigi, sbarcata in Italia nel 1996 e presente oggi in più di 40 Paesi nel mondo.

Una visione olistica
 

“I responsabili dello sviluppo delle aziende, chiamati a incrementare costantemente la produttività, ridurre i rischi e generare valore, sono coscienti che le soluzioni software più efficaci sono quelle che supportano le aziende a ottenere miglioramenti misurabili”, esordisce Renato Capanna, da ottobre amministratore delegato di MEGA Italia, un manager che ha iniziato la propria carriera in Arthur Andersen, per poi passare in Neos Finance (oggi Intesa Personal Finance) e, successivamente, in Crif, società specializzata nei sistemi di informazioni creditizie, business information e supporto decisionale, e che quindi conosce a fondo tutti i temi legati al change management.
“Grazie a ingenti investimenti in ricerca e sviluppo prosegue Capanna abbiamo creato un insieme integrato di soluzioni che permettono di supportare al meglio il change management e contribuire all’eccellenza operativa delle aziende. Il nostro approccio olistico apporta più valore aggiunto alle aziende rispetto all’utilizzo separato di strumenti di Enterprise Architecture (EA), Governance, Risk & Compliance (GRC) o Application Portfolio Management (APM)”. La piattaforma proprietaria di Mega, non a caso battezzata Hopex (holistic operation excellence), infatti, garantisce un approccio integrato e industriale alle attività di analisi e governo dell’architettura aziendale, integrando in maniera trasparente EA, APM e GRC.




Primi tra i primi
 

Il valore delle soluzioni MEGA è ampiamente riconosciuto dal mercato (i clienti nel mondo sono 2.700 per 75.000 utenti) e dai principali analisti. Gartner, ad esempio, per il quinto anno consecutivo ha posizionato la società al primo posto tra i Leader nel Quadrante Magico dedicato ai tool di Enterprise Architecture, oltre ad averla inserita nel Quadrante dei Visionary nel Magic Quadrant for Enterprise Governance, Risk and Compliance Platforms 2013. “Siamo fieri che il nostro approccio distintivo sia riconosciuto dai principali organismi e dagli esperti del settore dice Capanna. I nostri clienti (nomi del calibro di Banca Etruria, Cattolica, Enel, Lombardia Informatica, Mercatone Uno, Unicredit, Unipol, solo per fare qualche nome), leader nei rispettivi mercati, riconoscono il valore di una visione olistica dell’azienda, dei suoi processi, delle attività, degli asset, dei rischi e delle opportunità”. Questa vista globale aiuta le aziende a rispondere alle loro più importanti sfide, strategiche e operative, che non sarebbe possibile risolvere con strumenti tradizionali.


Riflettori puntati sull’Application Portfolio Management

MEGA mette a disposizione di ogni singolo progetto tutta l’esperienza maturata in ogni parte del mondo in oltre vent’anni di attività. Per i nostri lettori l’ambito di intervento più interessante è probabilmente rappresentato dall’Application Portfolio Management: oggi, infatti, in quasi tutte le aziende sono presenti applicativi ridondanti, poco utilizzati, spesso obsoleti. Una situazione che comporta costi onerosi e scarsa flessibilità. Per restare competitivi in mercati sempre più globalizzati non è più sufficiente ottimizzare l’infrastruttura o l’architettura di base dei sistemi IT ma è necessario analizzare tutto il parco applicativo e gestire l’ottimizzazione del deployment all’interno dell’organizzazione. MEGA APM implementa un processo basato su tre fasi: inventario, valutazione e trasformazione, incorporando le best practice di settore in tema di ottimizzazione dei costi e di quality improvement e abilitando la naturale integrazione della soluzione nel processo di IT governance dell’azienda. Basata su un unico repository centrale, la soluzione permette di raccogliere tutte le informazioni rilevanti in merito al parco applicativo, agevolando l’aggiornamento continuo e le verifiche di coerenza. La suite MEGA, inoltre, permette di allineare correttamente l’APM agli altri framework resi disponibili dall’azienda grazie a una soluzione completamente integrata e integrabile.
La fase d’inventario è supportata dal motore nativo per l’automazione dei workflow, che permette di organizzare la raccolta/aggiornamento dei dati su base regolare in modalità distribuita. Gli strumenti d’importazione dati agevolano il popolamento iniziale del repository e l’integrazione con le basi di dati già presenti in azienda. Infine, le funzionalità di produzione automatica dei deliverable agevolano lo scambio di informazioni all’interno dell’organizzazione. La fase di valutazione si avvale delle potenzialità del repository unico: la vista unificata di tutte le componenti significative del proprio parco applicativo, con una visione chiara e semplice delle interdipendenze che le legano, rende più facile determinare il corretto valore di business di un’applicazione e di identificare le aree di intervento per ridurre i costi. Col medesimo approccio è possibile valutare la criticità delle applicazioni in funzione dei processi di business supportati o indirizzare azioni correttive per la mitigazione dei rischi infrastrutturali. A supporto della fase di trasformazione, MEGA APM fornisce gli strumenti per creare scenari evolutivi alternativi e per valutarli alla luce di criteri quali costi, rischi, impatto di business, ecc. La soluzione, inoltre, fornisce gli strumenti di pianificazione delle iniziative di trasformazione in modo organico con le roadmap aziendali.

 

TORNA INDIETRO >>