Regent 2B
Mercati Verticali - Servizi
 

18/02/2016

Share    

Il cloud sempre più evoluto di Oracle

Sviluppi tecnologici e un nuovo programma di canale al centro della strategia del vendor americano dedicata alla ‘nuvola’.

Fabio Spoletini“Da qui al 2025 la coesistenza tra on premise e cloud e la sicurezza saranno gli elementi centrali e distintivi del Cloud Oracle e degli ambienti ibridi che si andranno a sviluppare”. Così Fabio Spolentini, country manager di Oracle Italia sintetizza la strategia della società sul tema cloud. “Il passaggio al cloud non è immediato - prosegue. Richiederà almeno un decennio e in questa fase i mondo cloud e on premise dovranno coesistere. Oracle è in grado di accompagnare le aziende in questo percorso grazie a un’offerta che prevede le stesse soluzioni per entrambi gli ambienti e quindi la piena disponibilità di un cloud ibrido. Grazie alle soluzioni IaaS, PaaS e SaaS che siamo in grado di mettere in campo è possibile passare dall’on premise al cloud e viceversa con la massima semplicità, a seconda del modello più conveniente e/o più adatto alle specifiche esigenze di qualsiasi organizzazione”. Tante le novità tecnologiche, illustrate di recente, tra cui spicca il nuovo microprocessore Sparc M7 progettato con funzionalità di intrusione detection e crittografia dei dati nella componente in silicio.

Un nuovo programma di canale
Per Oracle, quindi, il cloud continua ad essere una priorità, ed è per questo che la società continua a investire affinché tutte le risorse, incluso il suo vasto ecosistema di business partner, condividano questa visione. Va letta in questa logica il lancio di un nuovo programma cloud all’interno dell’Oralce Partner Network (OPN), che prevede tra l’altro il nuovo livello Cloud Registered - a cui si può aderire senza investimenti iniziali - grazie al quale si entra a far parte dell’OPN. I partner Cloud Registered hanno la possibilità di rivendere le soluzioni della Oracle Cloud Platform, di accedere all’OPN Cloud Business Builder che fornisce una vasta gamma di strumenti pre e post vendita e di utilizzare il brand Oracle OPN. Il nuovo programma permette a rivenditori e distributori a valore aggiunto (VAR e VAD) di sfruttare i nuovi incentivi rebate OPN per i servizi cloud per la maggior parte dell’offerta SaaS, PaaS e IaaS di Oracle e offre la possibilità di vendere deal pluriennali, per garantirsi una rendita costante.

 

TORNA INDIETRO >>