Estate 2020
Datacenter
 

14/03/2013

Share    

Cisco protagonista dell’era post-pc

Soluzioni UCC sempre più performanti per abilitare un nuovo modo di vivere e lavorare basato su una collaborazione senza confini

“In un mondo che sta diventando sempre più mobile, social, visivo e virtuale le persone decidono come, dove e quando comunicare e collaborare dentro e fuori il proprio posto di lavoro - esordisce Michele Dalmazzoni, collaboration architecture leader di Cisco Italia. Partendo da questo presupposto, i nostri laboratori di ricerca e sviluppo continuano a lavorare per portare avanti la nostra strategia ‘any device to any device’, con l’intento di rendere disponibili un ventaglio di soluzioni sempre più ampio e diversificato caratterizzato da elevati livelli di qualità, robustezza, affidabilità e semplicità di utilizzo”.


Cisco, quindi, continua a portare sul mercato elementi importanti che semplificano la collaborazione tra le persone, ovunque si trovino e in qualsiasi momento, nell’era post-pc. Tali elementi, che vanno dall’offerta collaboration di Cisco basata sulla piattaforma Cisco Unified Communication (UC) giunta alla relase 9 alle applicazioni Cisco Jabber desktop e mobile sino ad arrivare ai sistemi Cisco TelePresence permettono all’utente di passare facilmente da un sistema di collaborazione a un altro in base all’attività che sta svolgendo, fornendo un’esperienza ‘pronta all’uso’.

 

 

Soluzioni sempre allo stato dell’arte


Cisco, ad esempio, ha recentemente esteso Cisco Jabber agli iPad e Windows, basandosi sull’ampio portfolio Cisco Jabber per Android, iOS, Mac e BlackBerry. Grazie a questo importante sviluppo, Cisco oggi permette ai client Jabber di collaborare da qualsiasi luogo e tramite i sistemi operativi più conosciuti utilizzando video ad alta definizione, voce, presenza, instant messaging, condivisione desktop, conferenze e voicemail con interfaccia visiva. Cisco, inoltre, sta ampliando l’integrazione nativa tra Jabber e la TelePresence, permettendo agli utenti mobili di attivare e connettersi a una sessione di TelePresence ovunque si trovino, in ufficio o dall’altra parte del mondo.


A proposito di TelePresence, vale la pena ricordare che Cisco ha da poco lanciato il nuovo sistema immersivo a tre schermi TX9000 che si basa sull’ampio portfolio di endpoint della società che va da soluzioni per le sale riunioni a quelle per desktop, e non solo.
Già oggi numerosi partner e clienti del settore della sanità, dei servizi finanziari e del mondo oil & gas utilizzano soluzioni di collaborazioni Cisco per migliorare la produttività grazie a nuovi modelli organizzativi basati su una collaborazione senza confini.
Per accelerare ulteriormente lo sviluppo di questo nuovo paradigma Cisco punta anche sul cloud: propone infatti anche la Cisco Hosted Collaboration Solution, un modo efficace per rendere disponibili soluzioni UC di ultima generazione utilizzando la potenza del cloud.

 

L’ecosistema dei partner Cisco può quindi offrire la potenza delle soluzioni UC di Cisco utilizzando un modello ‘as-a-service’ adottando un modello pay-as-you-go flessibile, ritagliato intoro alle reali esigenze di ogni singolo cliente. La collaborazione gestita è sempre aggiornata con le ultime versioni delle applicazioni di collaborazione abilitate. Costruita su un’architettura virtualizzata, l’architettura Cisco Hosted Collaboration Solution è progettata per supportare servizi di collaborazione basati su cloud o ibridi con funzionalità di sicurezza e applicative uguali a quelle delle soluzioni on-premises.

 
TAG: Networking

TORNA INDIETRO >>