C-Forge 2019
Applicazioni
 

11/04/2019

Share    

Canon, la fatturazione elettronica un’occasione per le PMI

La società ha sviluppato insieme a Credemtel una soluzione integrata ai propri sistemi multifunzione che consente di rispondere ai nuovi obblighi.

“Una soluzione semplice e intuitiva, in cui i nostri device fossero i principali driver per attivare e gestire la fatturazione elettronica e la conservazione sostitutiva. Era questo il nostro obiettivo e lo abbiamo raggiunto per riempire un vuoto, per dare una risposta alle esigenze delle tante piccole e medie imprese attive nel nostro Paese”. Gian Paolo Ginelli, product business developer BIS application leader di Canon, ha presentato così ‘Stampa la fattura elettronica’, soluzione nata da un lavoro congiunto che l’azienda, attiva nei servizi di stampa e digitalizzazione, ha messo in campo con Credemtel, società del Gruppo bancario Credem specializzata nell’offerta di soluzioni per la gestione documentale e i servizi telematici.

Gian Paolo GinelliIl servizio integrato
“Un prodotto che permette di gestire la fatturazione elettronica direttamente dai nostri dispositivi. È questo il suo valore aggiunto”, ha spiegato Ginelli. In particolare, i device e i driver di stampa Canon gestiscono il documento nativo sia in XML che in altri formati; l’attivazione dei servizi di fatturazione elettronica e conservazione digitale a norma, invece, sono inclusinella suite tecnologica di Credemtel integrata nelle stampanti multifunzione Canon. Una piattaforma documentale in cloud consente infine, anche ai commercialisti e a coloro che si occupano di contabilità in modalità esterna, di consultare gli esiti, di conciliare gli stati con il Sistema di Intercambio, di gestire la fattura fornitore e verificare la corretta conservazione digitale.

“La nostra soluzione – ha spiegato Ginelli – può essere integrata nei dispositivi già in uso e in quelli nuovi e offre l’associazione di un certificato di firma al cliente per tutte le operazioni automatiche”. Il modello di pricing, dopo una prima fase di configurazione, prevede tre tipologie di prezzi a consumo, a seconda dei volumi di fatture gestite. “La conservazione digitale, l’help desk, il servizio di supporto e l’utilizzo della piattaforma documentale sono invece inclusi nel prezzo. Elementi fondamentali per una soluzione unica sul mercato, che ci rende un partner di riferimento per le aziende, non solo in ambito printing, ma anche nei servizi di digitalizzazione. E la fatturazione elettronica rappresenta un’importante occasione di digitalizzazione per le PMI e i professionisti del nostro Paese”.

Davide BalladoreUn primo bilancio
Una visione condivisa anche da Davide Balladore, product business developer manager di Canon Italia: “I nostri dispositivi, sia le stampanti che i multifunzione, sono sempre più flessibili, integrabili e al servizio dei clienti per rispondere alle necessità di digitalizzazione dei processi. Lo dimostra questa soluzione per la fatturazione elettronica e il riscontro molto positivo ottenuto dal mercato”. La conferma arriva dal canale, dai partner first tier di Canon, settanta realtà che a livello nazionale indirizzano l’offerta B2B della società e dai quali “abbiamo ricevuto un’ottima adesione”, ha spiegato ancora Balladore evidenziando come, a poche settimane dal lancio di ‘Stampa la fattura elettronica’, siano già diversi i contratti stipulati. Un buon avvio per un 2019 in cui Canon si appresta ad annunciare diverse novità anche in ambito printing. “Il 2018 è stato un anno positivo in cui i nostri partner sono riusciti a migliorare i risultati rispetto all’anno precedente del 10% – ha concluso Balladore. Il 2019 per noi rappresenta una nuova sfida che ci apprestiamo ad affrontare forti anche della soluzione sviluppata con Credemtel”.

 

TORNA INDIETRO >>