Salone del Mobile 2019
Hardware
 

22/06/2018

Share    

Buffalo porta i NAS a 120 Tera

Soluzioni complete e un servizio di supporto tecnico puntuale: ecco l’offerta della società giapponese nel mercato italiano.

Massimiliano Guerini“Prodotti di qualità, a prezzi molto competitivi e con un ottimo servizio di contorno. Questo è quello che offriamo”. A parlare è Massimiliano Guerini, sales manager Italy di Buffalo, società giapponese del Gruppo Melco attiva a livello mondiale nell’offerta di prodotti di archiviazione e di gestione dei contenuti multimediali. “Un’azienda che in Italia, dopo dieci anni di presenza sul mercato, si attesta come terzo brand di produzione di NAS. Un posizionamento frutto di un’offerta che si differenzia rispetto a quella dei principali competitor e che soddisfa i nostri clienti, ai quali proponiamo soluzioni complete di ogni componente oltre che un servizio di assistenza tecnica puntuale”.

Prodotti e supporto
L’offerta di Buffalo si suddivide in due linee di NAS, LinkStation e TeraStation: due famiglie di dispositivi nate per coprire al meglio le esigenze di clienti di diversa natura e misura. La prima famiglia è composta da prodotti entry level, da uno e due Bay; la seconda, invece, da soluzioni più professionali, con una capacità che può raggiungere i 120 Terabyte con i NAS da 12 Bay. “Prodotti realizzati in Giappone e di alta qualità che sono costantemente aggiornati a livello firmware e totalmente conformi al GDPR, in quanto progettati con la sicurezza necessaria per la gestione e archiviazione del dato”, ha evidenziato Guerini. Un’offerta di prestazioni, sicurezza, ma anche di supporto tecnico. “Per ogni prodotto NAS TeraStation, Buffalo fornisce una garanzia di tre anni, con l’advanced replacement entro 24 ore degli hard disk o dello chassis in caso di guasto e un servizio di assistenza che accompagna il cliente anche nella fase di acquisto, con personale specializzato che guida l’utente nell’identificare la soluzione più adatta ai propri bisogni”, ha spiegato.

Il canale
Il go–to–market della società è rappresentato dai partner certificati, oltre che dai numerosi rivenditori presenti sul territorio che acquistano e propongono i prodotti Buffalo affiancati dai quattro distributori di riferimento: Esprinet, Ingram Micro, Computer Gross e Tech Data. “Per i nostri partner abbiamo realizzato anche un programma dedicato, con incentivi e prezzi speciali – ha concluso Guerini – e lo abbiamo fatto perché puntiamo molto sul canale. È tramite il canale, infatti, che raggiungiamo diverse tipologie di clienti in un mercato che riusciamo a segmentare al meglio e nel quale ci stiamo sempre più consolidando con la nostra offerta di prodotti e servizi di supporto”.

 
TAG: Storage

TORNA INDIETRO >>