Estate 2020
Datacenter
 

29/09/2014

Share    

Brocade punta sulla leva finanziaria

Tecnologie sempre più performanti e servizi finanziari innovativi per convincere anche i più restii a investire su reti di nuova generazione

Possibile che meno di un’impresa su dici abbia fiducia nella propria rete? Possibile, secondo una ricerca commissionata da Brocade e realizzata dall’istituto di ricerca Vanson Bourne che ha coinvolto 400 senior decision maker IT di grandi aziende nel Regno Unito e negli USA. Uno sconcertante 92% degli intervistati, infatti, non ritiene la propria infrastruttura pronta a supportare le applicazioni di prossima generazione. Uno scenario probabilmente applicabile anche al nostro Paese, dove molte aziende sono consapevoli di dover far fare un salto di qualità alle proprie reti legacy, ma sono molto incerte sul da farsi. “Numerose organizzazioni si stanno interrogando e guardano con attenzione anche all’SDN assicura Paolo Lossa, regional manager di Brocade Italia e Iberia. Brocade è tra i principali sostenitori di questo paradigma, e continua a investire in questa direzione al fine di liberare la potenza, l’intelligenza e gli analytics di rete con una soluzione flessibile end-to-end basata su cloud. Per spianare la strada verso l’SDN, la tecnologia Brocade VCS Fabric aiuta le aziende a creare reti di data center efficienti e performanti. Ethernet fabric basati sulla tecnologia Brocade VCS garantiscono automazione, efficienza e virtual machine awareness rispetto alle architetture di rete tradizionali.



I vantaggi economici che derivano dall’adozione di una soluzione di rete basata su software sono innegabili. Brocade li enfatizza ulteriormente grazie a Brocade Network Subscription, un servizio finanziario partito in sordina tre anni fa che ora viene rilanciato. “Si tratta di un modello di ‘virtualizzazione’ per gli acquisti di infrastruttura - spiega Lossa. I clienti possono fare affidamento su capacità di networking molto elevate, dai router high-end agli armadi switch cablati, senza dover affrontare spese in conto capitale. L’abbonamento mensile è una minima parte di ciò che i costi di acquisto rappresentavano in precedenza. Analogamente alla virtualizzazione, questo approccio innovativo consente alle aziende di acquisire capacità di networking con un rischio ridotto, con la garanzia di poter scalare verso l’alto e verso il basso in base alle reali necessità”.

 
TAG: Networking

TORNA INDIETRO >>