Prossimi eventi Soiel
Applicazioni
 

27/03/2013

Share    

BNova: l’open source come scelta strategica

Specializzazione in ambito business intelligence e open source sono le linee guida attorno a cui l’azienda ha disegnato la propria strategia

Le soluzioni open source hanno ormai raggiunto un livello di maturità tale da garantire prestazioni paragonabili, se non addirittura superiori, ai sistemi proprietari dei più importanti vendor. Non stupisce, quindi, che molte start up puntino proprio su questo paradigma per distinguersi in un mercato sempre affollato come quello ICT.
È il caso di BNova, azienda nata nel 2007 che ha scelto proprio l’open source come elemento differenziante della propria offerta.
“La specializzazione in ambito business intelligence e l’open source sono le linee guida attorno a cui abbiamo disegnato la nostra offerta – spiega Serena Arrighi, CEO della società. Scelte che si sono rivelate vincenti, visto che continuiamo a registrato tassi di crescita molto significativi, superiori anche del 30% anno su anno”.


Una volta decisa la strategia bisognava scegliere gli strumenti adatti. “Dopo una attenta software selection - ricorda Arrighi - abbiamo individuato in Pentaho la soluzioni di business intelligence open source più completa, per cui abbiamo avviato una partnership che ci ha portato, oggi, ad essere l’unico platinum partner Pentaho in Europa, nonché il distributore di riferimento per il mercato italiano”.

 

 

Una suite pronta per il futuro


La piattaforma Pentaho, oltre ad essere una soluzione open source, con tutti i vantaggi che ne derivano, continua a dare risposte puntuali alle esigenze sempre nuove che esprime il mercato: Agile BI, big data e cloud sono infatti le parole chiave su cui si basa la road map attuale e di medio-lungo periodo dell’azienda americana.
Nuove release ricche di funzionalità innovative rendono di anno in anno Pentaho la scelta migliore per chi ha bisogno di analizzare i dati della propria azienda. La suite è infatti caratterizzata da un’architettura snella e completa che permette un facile accesso ai dati (tantissime tipologie di database, xml, webservice, file posizionali, file excel, ecc.) e lo sviluppo di cubi/report/dashboard che possono integrare anche soluzioni di terze parti come ad esempio Google maps garantendo performance elevate e, nel contempo, estrema semplicità di utilizzo e gestione.

 


La nuova frontiera dei Big Data


L’evoluzione naturale della business intelligence è rappresentata dai big data, vale a dire quella mole di dati strutturati e non che continua a crescere a ritmi esponenziali e che deve essere normalizzata e analizzata in tempo reale per consentire alle organizzazioni di prendere decisioni ragionate basate su dati certi. Anche in questo caso BNova ha mantenuto fede alla propria filosofia e, dopo un’attenta analisi delle principali soluzioni presenti sul mercato, ha scelto Vertica quale tecnologia di riferimento.


“Sia Pentaho che Vertica sono integrati nativamente con Hadoop, ovvero con Cloudera, la distribuzione Hadoop più diffusa di cui siamo partner – sottolinea Arrighi. Pentaho è a sua volta integrato in maniera nativa con Vertica, e questo consente una gestione ottimale dei big data”. Acquisiti tramite l’ETL Pentaho, che sfrutta la velocità e il parallelismo offerto dal map Reduce di Hadoop, i dati possono essere analizzati in real time direttamente su Hadoop, tramite Pentaho InstaView, e poi gestiti su Vertica per rispondere a query complesse che coinvolgono moli di dati grandi a piacere. “Grazie ai tool resi disponibili da Pentaho e Vertica le evidenze che derivano dai big data possono poi essere visualizzate su qualsiasi tipo di dispositivo, tradizionale o mobile”, conclude Arrighi.

 

 

TORNA INDIETRO >>