Salone del Mobile 2019
Sicurezza
 

05/04/2018

Share    

Bitdefender protegge gli ambienti virtualizzati anche per gli MSP

La suite Security for Virtualized Environments disponibile per i fornitori di servizi gestiti.

Bitdefender VDI

La soluzione Security for Virtualized Environments (SVE) di Bitdefender è disponibile per i fornitori di servizi MSP (Managed Service Provider), con l’obiettivo di aiutarli a proteggere i server o i desktop virtuali dei clienti senza influire negativamente sulle prestazioni né rallentare gli utenti. Il tutto garantendo una difesa completa su più livelli comprendente machine learning, strumenti anti-exploit e  monitoraggio costante dei processi, impattando in modo ridotto in termini risorse.

Nel dettaglio, SVE per MSP è stata progettata per mettere a disposizione un'architettura di sicurezza basata su macchine virtuali (VM) estremamente solida in grado di trasferire la scansione ad applicativi di sicurezza virtuali dotati di protezione avanzata, con funzionalità di bilanciamento dei carichi e di failover. Disponibile come servizio a fatturazione mensile si prefigge di risolvere sfide quali l'inadeguatezza delle prestazioni e dell'esperienza utente, la gestione inefficiente della sicurezza, la sicurezza delle VM e le lacune relative alla conformità.

Ecco che le funzionalità di scansione e caching centralizzato di SVE puntano a migliorare drasticamente i tempi di risposta delle applicazioni, la densità della VM e l'esperienza utente, trasferendo inoltre la scansione ad applicativi di sicurezza virtuali dedicati, eliminando la necessità di doversi affidare ad agent di sicurezza tradizionali su ciascuna macchina virtuale. SVE fa parte della suite di sicurezza per MSP di Bitdefender orientata a garantire la migliore protezione e le migliori prestazioni per workload fisici, virtuali e su cloud, ed è amministrabile dalla stessa console cloud multi-tenant

 

TORNA INDIETRO >>