Regent
Sicurezza
 

29/09/2015

Share    

Attenzione alle minacce che vengono da dentro

Preoccupanti i dati emersi dal Security Report di Check Point

I criminali informatici non sono la sola minaccia all’integrità e alla sicurezza dei dati aziendali. Anche se un hacker non viola la rete aziendale, azioni interne alla rete possono facilmente portare alla perdita di dati. È questa una problematica che da tempo viene evidenziata dai molti attori del mondo della cybersecurity, ma il risultato emerso dal Security Report di Check Point sui dati raccolti dalla società nel 2014 da un campione di 16.000 gateway per oltre 300.000 ore di traffico monitorato sono comunque preoccupanti: l’81% delle organizzazioni prese in esame ha subito perdite di dati, con una crescita del 41% rispetto al 2013. I dati possono uscire dal sistema all’insaputa delle organizzazioni per diversi motivi, buona parte dei quali riconducibili ad azioni, fraudolente o incaute, da parte di dipendenti vecchi e attuali. Sebbene quindi ancora oggi buona parte delle azioni di sicurezza si concentrano sulla prevenzione di intrusioni nel sistema dall’esterno, è altrettanto importante assicurarsi che i dati non escano dall’interno. “I criminali informatici sono particolarmente sofisticati e assolutamente spietati: sfruttano le debolezze delle reti considerando ogni livello di sicurezza come un invito a penetrare nel sistema. Per proteggersi, i responsabili della sicurezza devono conoscere la natura degli attacchi e quale sia il loro potenziale impatto sulle reti”, ha commentato Roberto Pozzi, regional director Southern Europe di Check Point Software Technologies. “Solo armandosi di conoscenza e di solide soluzioni di sicurezza, le organizzazioni possono proteggersi contro minacce sempre più evolute”. La ricerca ha evidenziato che nelle organizzazioni con più di 2.000 device mobili nella propria rete, vi è una probabilità del 50% che almeno sei di questi siano infettati o siano l’obiettivo di un attacco. I device mobili si confermano ancora una volta il vero punto debole delle aziende.
 

 

TORNA INDIETRO >>