Estate 2019
Sicurezza
 

28/06/2012

Share    

Arecont Vision ‘consolida’ le telecamere per sorvegliare aree estese

Il nuovo modello della gamma Day/Night H.264 MegaPixel della serie SurroundVideo consente di ridurre il numero di dispositivi PTZ o fissi

 

 

Il nuovo modello della gamma Day/Night H.264 MegaPixel della serie SurroundVideo consente di ridurre il numero di dispositivi PTZ o fissi

 

 

 

“Un’area che tipicamente richiede più telecamere PTZ o fisse, può essere coperta con una sola telecamera della serie SurroundVideo. Tutto questo fornendo una copertura completa con livello di dettaglio forense, inoltre senza necessità di un operatore umano o di un software di controllo. Le telecamere panoramiche di Arecont Vision garantiscono un eccezionale rapporto qualità/prezzo e rendono virtualmente obsoleta le necessità e i relativi costi di una soluzione standard PTZ meccanica”. Così Nicola Noviello, regional sales manager Italy & South East Europe Arecont Vision, spiega le caratteristiche fondamentali delle nuove telecamere Day/Night H.264 MegaPixel della serie SurroundVideo di Arecont Vision.

 

 

Caratteristiche di prim’ordine

 


Le caratteristiche tecniche descrivono le nuove telecamere come una soluzione all-in-one per la videosorveglianza di ampie aree sia in ambienti outdoor che indoor, disponibili in configurazione panoramica da 180° e 360° e con risoluzione di 20 megapixel e 8 megapixel, doppio encoder H.264 e Mjpeg, dome antivandalo IP66 predisposta per installazioni in esterno. La risoluzione totale dell’immagine raggiunge livelli eccellenti: fino a 10.240 x 1.920 pixel per i modelli da 20 megapixel e 6.400 x 1.200 per i modelli da 8 megapixel. Le prestazioni in condizioni di scarsa luminosità risultano di primaria qualità, grazie al sensore CMOS da 1/2” e alla funzione ‘binning’ che assicurano un corretto funzionamento fino a un livello minimo di illuminazione di 0.15 Lux @ F1.8 in versione Day a colori (binned) e 0 Lux in versione Night (sensibile a illuminazione IR). Numerose sono le feature software integrate nelle telecamere SurroundVideo.

 

L’Extended Motion Detection mette a disposizione una griglia con elevata granularità fino a 1.024 zone distinte di motion con riconoscimento in tempo reale, la privacy mask permette di selezionare più regioni di privacy di forma arbitraria e bloccare il video in tali zone, sono supportati entrambi i protocolli Http e Tftp ed è disponibile un’interfaccia web-based integrata a bordo. L’implementazione del protocollo di compressione H.264 consente di avere un pieno framerate e una piena risoluzione senza sacrificare la qualità dell’immagine stessa, è possibile inoltre utilizzare entrambi i protocolli H.264 e Mjpeg contemporaneamente su flussi video diversi in termini di codec, compressione e qualità (fino a 8 stream differenti contemporanei).

 

Inoltre, la compatibilità con la compressione H.264 permette di controllare il bitrate per mantenere la larghezza di banda e lo spazio per lo storage sotto controllo e allo stesso tempo riduce il carico della CPU da entambi i lati della connessione di rete: lato client per la decompressione e lato server per storage ed elaborazione dei flussi. Il protocollo Real Time Streaming Protocol garantisce piena compatibilità con media player come Apple QuickTime, VLC e altri. Infine le telecamere della serie SurroundVideo grazie ad una serie completa di accessori forniscono diverse opzioni per il montaggio: a soffitto, a parete, pendente, in controsoffitto, a palo e ad angolo.


“Una singola telecamera panoramica SurroundVideo permette di rimpiazzare fino a 65 telecamere tradizionali grazie alla funzione digital zoom in più zone di interesse. Per applicazioni che richiedono un livello di dettaglio critico, come per esempio il riconoscimento di targhe, è possibile combinare una sola telecamera per la visione globale dell’ambiente, con una sola telecamera con singolo sensore Megapixel Arecont Vision per monitorare il varco d’ingresso o d’uscita”.

 

TORNA INDIETRO >>