Estate 2019
Datacenter
 

11/01/2019

Share    

Achab porta in Italia la soluzione Auvik per il monitoraggio delle reti

Un software as a service disponibile in cloud che va incontro a tutti gli operatori del canale che stanno diventando managed service provider.

Andrea Veca“Molti rivenditori ICT oggi si stanno trasformando in fornitori di servizi gestiti e un distributore come Achab specializzato in soluzioni infrastrutturali sta seguendo da vicino questa evoluzione per proporre una transizione tranquilla e in linea con le nuove esigenze di questi operatori che cercano nell’automazione la chiave per ridurre i costi di gestione dei servizi erogati e alzare i margini delle attività a valore”. Così Andrea Veca, fondatore e amministratore delegato di Achab, ha commentato il recente accordo di distribuzione esclusiva per l’Italia con la canadese Auvik, società che ha sviluppato una soluzione per il monitoraggio completo delle architetture di rete installate presso i clienti degli MSP (managed service provider).

“Negli ambienti di rete installati presso le aziende italiane lavorano tutt’oggi dispositivi di networking di molte generazioni diverse; non è difficile trovare ancora perfettamente funzionanti router, switch, firewall e quant’altro generalmente considerati obsoleti o comunque non più a listino dei vendor di riferimento da anni. Spesso poi troviamo device che risalgono a brand scomparsi da decenni – racconta Veca. Il monitoraggio della rete del cliente è però il primo tassello fondamentale per qualsiasi tipo di servizio gestito si voglia proporre al mercato e in ambienti di rete pieni di criticità come quelle descritte bisogna muoversi con facilità e completa capacità di controllo”.

Come funziona Auvik
Appena avviato su un qualsiasi endpoint collegato alla rete aziendale, Auvik è in grado di fornire da subito la completa mappatura del network installato, rileva automaticamente e gestisce tutte le configurazioni degli apparati di rete, esegue il monitoraggio delle performance e genera degli alert in caso di anomalie e malfunzionamenti. Le configurazioni dei dispositivi di rete possono essere salvate sul cloud Auvik così da poterle ripristinare in caso di necessità. “La soluzione nel suo utilizzo è estremamente semplice, è un’applicazione software as a service disponibile via browser che ha catalogato oltre 17.000 dispositivi di rete diversi e grazie a questo appena attivata in tempo reale disegna la mappa completa della rete attiva presso il cliente”. Scott Tyson, managing director Emea di Auvik, ha infine commentato: “Dalle nostre ricerche risulta che in Italia sono oggi attivi circa 1.900 MSP, ma questo numero è destinato a crescere”.

 
TAG: Networking

TORNA INDIETRO >>