Sicurezza ICT 2019
Mercati Verticali - Sicurezza
 

30/01/2019

Share    

Accordo di distribuzione tra Achab e Beachhead

La soluzione SimplySecure è focalizzata su crittografia e sicurezza, con un occhio ai managed service provider.



Crittografia e sicurezza sono le specializzazioni di Beachhead, software house statunitense con cui Achab ha stipulato una partnership fronte distribuzione, con particolare riferimento alla soluzione SimplySecure. Quest’ultima si presenta come una piattaforma cloud studiata per consentire l’erogazione di servizi di crittografia e sicurezza destinati a PC, server, Mac e dispositivi mobili da una singola console, e con un licensing  studiato per i Managed Service Provider.

“Abbiamo voluto arricchire la nostra rosa di partner seguendo sempre il criterio di arruolare vendor di soluzioni innovative caratterizzate dalla semplicità di utilizzo, nonché adatte ai fornitori di servizi gestiti (MSP)” afferma Andrea Veca, CEO di Achab. “Beachhead sviluppa e offre servizi per applicare la crittografia e gestire la sicurezza sui dispositivi mobili attraverso un'unica console basata su Web. Abbiamo valutato la sua piattaforma SimplySecure la più interessante del mercato e con la quale siamo certi di offrire un vantaggio competitivo d’interesse per nostri clienti”.

Accesso ristretto
Più nel dettaglio, Beachhead SimplySecure vuole permettere di intervenire sui dispositivi che hanno subito attacchi informatici o sono stati smarriti. La console consente quindi di attivare delle restrizioni di accesso al dispositivo in questione, le quali possono includere la cancellazione dei dati, la revoca dell'autenticazione, il rifiuto (o il ripristino) dell'accesso ai dati, l'arresto del sistema. 

“Le soluzioni di crittografia disponibili fino ad oggi hanno avuto un pesante impatto sulla produttività degli utenti o richiedevano operazioni da sistemista” spiega Claudio Panerai, CTO di Achab. “SimplySecure utilizza invece una crittografia standard, appoggiandosi alle funzionalità del sistema operativo che ospita l’agente in maniera completamente trasparente. In questo modo l’MSP non avrà problemi di dati non decifrabili o di lungaggini legate alle procedure di ripristino e potrà concentrarsi sul proprio business in maniera più proficua.”

 

TORNA INDIETRO >>