Estate 2020
Datacenter
 

24/07/2013

Share    

A10 Networks sbarca in Italia

Piattaforme di rete ad alte prestazioni che accelerano, ottimizzano, proteggono e forniscono visibilità del traffico in maniera ottimale mentre questo viaggia lungo il network

Dieci anni fa nessuno avrebbe previsto il boom delle tecnologie video che stiamo vivendo oggi, compresa la condivisione online di file di grandi dimensioni. Chi può dire cosa succederà in futuro? Una cosa è certa: le reti continueranno ad avere un ruolo centrale e diventeranno sempre più complesse. Partendo da questa consapevolezza nel 2004 Lee Chen, pioniere del networking e co-fondatore di Foundry Networks, acquisita da Brocade, e Centillion Networks, acquisita da Nortel, ha deciso di focalizzarsi sull’application networking, lanciando A10 Networks, società che oggi registra 120 milioni di dollari di fatturato.
Una scelta che sta dando i risultati attesi e che consente all’azienda di continuare a investire in aree ritenute strategiche, come l’Italia. La responsabilità di sviluppare il mercato nel nostro Paese, infatti, è stata recentemente affidata a Franco Caterino (nella foto), nominato country sales manager, affiancato da Luca Profico in qualità di regional sales engineer. “Quella che raccolgo da A10 Networks - ha commentato Caterino - è una sfida stimolante, che affronto con entusiasmo e con la convinzione di poter contare su un’offerta innovativa in grado di venire incontro alle reali esigenze del mercato”.

 

 

Un’offerta ampia e variegata

 

Le aree di offerta di A10 Networks sono tre. Innanzitutto, per incrementare le prestazioni delle applicazioni e dell’efficienza dei data center, viene resa disponibile una ampia gamma di application delivery controller e server load balancers (bilanciatori di carico per server). Le piattaforme di application networking A10 Thunder e AX Series, ad alta scalabilità e performance, offrono alle imprese, alle web company e agli ISP elevata affidabilità con un occhio di riguardo all’efficienza energetica, per un Tco altamente competitivo. A 10 Thunder e AX Series offrono un set completo di funzionalità Layer 4-7 e tecnologie flessibili di virtualizzazione quali il Virtual Chassis System (aVCS), multi-tenancy e oltre per ambienti cloud pubblici, privati e ibridi.
A10 Networks è, in secondo luogo, leader nelle tecnologie di IPv6 migration con numerose implementazioni su larga scala a livello mondiale. Ora che il parco indirizzi IPv4 è ufficialmente esaurito, aziende e service provider hanno l’esigenza di pensare alla migrazione, sperando che sia il più indolore possibile. Per facilitare il passaggio agevole all’IPv6 e garantire la connettività a tutta la rete internet è necessario un gateway IPv4/IPv6 altamente scalabile, in grado di supportare le varie tecniche di migrazione in uso attualmente, riducendo al minimo, e se possibile eliminando del tutto, il downtime: tutte caratteristiche intrinseche alle soluzioni di A10 Networks. Il terzo ambito in cui opera l’azienda, infine, è quello della virtualizzazione per il cloud computing.
“Sono tutte tematiche di grandi attualità anche nel nostro Paese”, assicura Caterino. Proprio per questo compito d Caterino e Profico è anche quello di costruire un ecosistema qualificato e motivato con i quali far toccare con mano la validità delle soluzioni proposte, anche tramite proof-of-concept costruiti intorno alle specifiche esigenze di ogni singola realtà.

 

 
TAG: Networking

TORNA INDIETRO >>