OLMeet Roma 2019
Applicazioni
 

21/01/2016

Share    

A Napoli il primo centro europeo Apple per le app

Obiettivo è quello di fornire competenze ai futuri sviluppatori. Previste diverse partnership a supporto nel nostro Paese.

Apple ha scelto Napoli per l'apertura del suo primo centro europeo di sviluppo per le app. L'obiettivo è di fornire agli studenti competenze pratiche e formazione sul suo ecosistema iOS, supportando gli insegnanti e fornendo un indirizzo specialistico che si pensa possa riguardare migliaia di futuri sviluppatori. Apple ha nel contempo annunciato che collaborerà con diversi partner italiani per offrire una formazione complementare e creare opportunità aggiuntive per gli studenti.

"L’Europa è la patria di alcuni degli sviluppatori più creativi al mondo e siamo entusiasti di aiutare la prossima generazione di imprenditori in Italia ad acquisire le competenze necessarie per avere successo”, ha dichiarato il CEO di Apple Tim Cook. Attualmente l'ecosistema Apple supporta in Europa oltre 1,4 milioni di posti di lavoro, dei quali 1,2 milioni vengono attribuiti alla comunità di creatori di app, ingegneri software e imprenditori che realizzano app per iOS, oltre a lavori non IT supportati direttamente o indirettamente dall'economia delle app (dati del Progressive Policy Institute).

Per quanto riguarda l'Italia, i dati forniti da Apple sono di 75.000 posti di lavoro attribuibili ad App Store. Tra gli sviluppatori citati ci sono IK Multimedia che ha lanciato la sua prima app nel 2009 e da allora ha avuto oltre 25 milioni di download, e Musement che, lanciata nel 2013, è oggi disponibile in sette lingue e 300 città in 50 Paesi, per la prenotazione di viaggi ed escursioni in mobilità.

 

TORNA INDIETRO >>