IoT Conference 2019

Software-Defined IT, Iperconvergenza e Cloud

Milano - 04 Novembre 2015

 

>> Elenco eventi 2015

Sponsor

Brocade EXTREME NETWORKS Fortinet NUTANIX PURE STORAGE SIMPLIVITY Zerto

Expo

BCLOUD +Cloudian
 

08.30 Registrazione dei partecipanti

09.00 Benvenuto ed apertura dei lavori

09.15 Software Defined-Iperconvergenza e Cloud: perché siamo qui
Primo Bonacina, Managing Partner, PBS – Primo Bonacina Services

09.35 Iperconvergenza - L’IT Agility che premia il business
Soluzioni iperconvergenti e nuovi servizi Cloud offrono la possibilità di costruire ambienti IT sempre più agili e dinamici, capaci di rispondere rapidamente a esigenze di business in continua evoluzione. All’interno delle imprese EMC guida la trasformazione digitale, assicurando percorsi evolutivi di successo attraverso un efficace approccio customer driven.
Fabio Chiodini, EMC

10.00 “Supercharge your Datacenter”: L’era dell’infrastruttura invisibile
Le soluzioni iperconvergenti, totalmente basate sul software, fanno convergere in maniera nativa la potenza elaborativa, la virtualizzazione e lo spazio storage in un’unica soluzione, per guidare la semplicità nel datacenter. Grazie a questo tipo di soluzioni i clienti beneficiano di prestazioni prevedibili e scalabilità lineare sfruttando un’infrastruttura cloud-like.
Manlio De Benedetto, Nutanix

10.25 Semplicità, affidabilità ed efficienza in una nuova idea di DataCenter “iperconvergente”
Le Infrastrutture Hyperconverged stanno diventando una piattaforma ideale per i carichi di lavoro virtualizzati in quanto semplificano l’infrastruttura IT, aumentano la scalabilità e riducono il TCO rispetto a infrastrutture legacy. In questa sessione conoscerai le infrastrutture hyperconverged: efficienza operativa e riduzione dei costi; come si differenzia dai sistemi convergenti e storage software-defined; e perché si dovrebbe indagare in anticipo rispetto al vostro prossimo ciclo di aggiornamento hardware o nuova distribuzione delle applicazioni.
Cristian Meloni, SimpliVity

10.50 Coffee Break e visita all’area espositiva

11.20 Interoperabilità per la gestione della Security
Il software defined datacenter introduce un cambio di paradigma nel modo in cui storage, networking, capacità computazionale e security vengono implementate. Se prima il networking e la security erano legate in un unico hardware dedicato, aumentando i costi operativi e complessità di gestione, oggi nelle architetture software defined cambia il mondo con cui i vari elementi interagiscono e grande importanza acquisisce la possibilità di orchestrate in maniera efficace i vari servizi. Fortinet ha introdotto un Framework in grado di definire da un lato le modalità in cui la security deve evolvere nelle varie componenti architetturali del datacenter e dei servizi cloud, oltre che di integrarsi con i principali sistemi per il Software Defined Networking e piattaforme per il Software Defined Datacenter.
Antonio Madoglio, Fortinet

11.45 The new IP: Come cambia il network nel nuovo IT Software Defined
In che modo deve cambiare il ‘Network’ per rispondere in maniera adeguata al nuovo contesto Software Defined? In che modo il networking può essere una grande leva o un grande freno alle opportunità offerte in termini di scalabilità, sulla semplicità di gestione e sulle performance dell’intera infrastruttura aziendale e del nuovo datacenter Software Defined?
Paolo Lossa, Brocade

12.10 Tavola rotonda: Come cambia l’IT in azienda, come cambia l'azienda
Lorenzo Anzola, CIO Mapei, Roberto Fonso, CIO BPM, Massimo Messina, Head of Global ICT Unicredit

13.00 Lunch buffet e visita all’area espositiva

14.00 Iperconvergenza e Software Defined in Italia
Una prospettiva di come questa nuova tipologia di soluzioni segneranno il futuro dei datacenter. Come e quanto è possibile implementare oggi, quali rischi e benefici per la prossima generazione di infrastrutture virtuali.
Stefano Pirovano, Pure Storage

14.25 Nuovo Standard per un Software Defined Disaster Recovery                                                                                                                                         Qualsiasi periodo di indisponibilita’ dei dati comporta una perdita economica, per questo motivo e’ sempre piu’ importante avere un piano di business continuity e disaster recovery (BC\DR). I dati sono costantemente in crescita, il che rende sempre piu’ complesso proteggerli. Molti amministratori IT sono costretti ad utilizzare soluzioni diverse, ad assemblare i risultati delle singole applicazioni e a sperare di non avere perdita di dati: questo e’ impossibile! Zerto Virtual Replicaton consente di ottenere un risultato ottimale in termini di RPO (prossimo allo zero) e si installa in un’ infrastruttura esistente in meno di un’ora. Failover, test di DR e failback vengono eseguiti in pochi click senza interruzioni di servizio. Seguite la nostra demo per scoprire come!
Marco Del Plato, Zerto

14.50 Il Software Defined Object Storage
Le aziende sono sempre alla ricerca di soluzioni storage in grado di soddisfare i requisiti di spazio, scalabilità, flessibilità ad un costo/TB compatibile con i grossi volumi di dati che sono obbligati a gestire. Il software defined object storage è una tecnologia che risponde alle necessità di crescita e flessibilità garantendo architetture adatte ad ambienti ibridi (premise/cloud).
Leonardo Torretta, E4 Computer Engineering

15.15 Iperconvergenza end-to-end per il cloud aperto e flessibile
L’utilizzo crescente della virtualizzazione e dei servizi cloud spinge le imprese, in maniera sempre più decisa, a dover semplificare la gestione dell’infrastruttura ma allo stesso tempo ad avere sistemi aperti e flessibili con elevata scalabilità, affidabilità e prestazioni, contenendo il TCO.
Le soluzioni iperconvergenti integrano computing, storage e networking e forniscono un servizio affidabile, performante e contemporaneamente aperto e flessibile, con un dimensionamento intelligente delle risorse e una gestione unificata. Queste caratteristiche soddisfano i requisiti per uno sviluppo a lungo termine dei servizi del cliente e lo aiutano a essere maggiormente competitivo sul mercato.
Carmelo Calcaterra, Huawei

15.40 Coffee Break e visita all’area espositiva

16.10 Cosa è realmente il Software Defined Networking e perchè è oggi la scelta migliore per l'evoluzione delle reti aziendali?
Negli ultimi anni l'SDN è stato presentato al mercato come una rivoluzione nel mondo del networking in grado di cambiare il modo in cui le reti vengono vendute, utilizzate e gestite: il Software Defined Networking è un nuovo e rivoluzionario modo di interpretare lo spazio del network. Tipicamente gli approcci rivoluzionari implicano implementazioni Greenfield laddove non c'è possibilità di intervenire sugli investimenti infrastrutturali esistenti. Il Software Defined Networking può essere definito evolutivo e può essere allo stesso tempo il motore che guida l'innovazione dei clienti?
Emanuel Monticelli, Extreme Networks

16.35Tavola rotonda: Come cambia il modo di operare del Canale nel mondo Software–Defined e Cloud
Rodolfo Casieri, CEO, EDSlan; Roberto Castelli, CEO BCLOUD; Paolo Marsella, CEO Aditinet; Andrea Massari, Country Manager Avnet TS; Giancarlo Mercalli, CEO NextONE; Mosè Necchio, CMO Enginsoft; Riccardo Rolando, CEO Upgrade; Diego Sampaoli, CEO, fastERA; Francesco Speciale, Business Team Manager LAN Service

17.30 Q&A e chiusura dei lavori