Eventi 2020

Dal CRM al Digital Marketing

Milano - 13 Novembre 2015

 

>> Elenco eventi 2015

Con il patrocinio di

ASSINTEL

Sponsor

FacilityLive infobip Siseco tibco UNISYS

Media Partner

Assodigitale CRM Web News Inside
 
LA RACCOLTA DEI DATI
La prima domanda che bisogna porsi davanti a un processo di trasformazione digitale è come raccogliere, analizzare e integrare i dati digitali esterni e interni all’azienda. Essi rappresentano un potenziale infinito per il business, ma possono essere anche una grande insidia se non sono organizzati e trattati in maniera orientata e targettizzata. A questo si aggiunge il fatto che questa molteplicità di dati proviene da fonti e dispositivi diversi e quindi con formati diversi: oggi infatti, secondo alcune ricerche, oltre il 70% degli utenti web si può definire multichannel. La trasformazione Digitale coinvolge, dunque, anche i reparti tecnologici dell’azienda: le piattaforme devono essere pronte all’enorme quantità di dati proveniente dall’esterno cercando di raccoglierli e integrarli coerentemente con i dati esistenti. Il passo successivo è rappresentato dall’analisi poiché solo da qui può derivare la reale conoscenza del dato e la possibilità, quindi, di estrarne valore per ogni singolo utente.

DALL'ANALISI ALL'AZIONE
Non tutti i messaggi vanno bene per tutte le aziende, così come non tutti i mezzi di comunicazione. Il tipo di prodotto, il target di riferimento, il particolare modello di business condizionano la scelta dei canali e dei piani di comunicazione e ingaggio di ogni azienda. Al di là delle differenze però, una corretta strategia di marketing deve avere basarsi su un concetto chiave: la pertinenza. In un contesto in cui il consumatore riceve infiniti messaggi attraverso infiniti canali diventa indispensabile capire a chi indirizzare il contenuto, cosa comunicare e quando farlo. Rispondere a queste domande permette di creare engagement con l’utente e di aumentare la loyalty.
La diversificazione porta ovviamente a risultati diversi, tutti però misurabili attraverso sistemi di metriche che permettono, anche, di porre una certa attenzione ai costi oltre che alla rimodulazione corretta del messaggio.

SOCIAL LISTENING, E-COMMERCE E CUSTOMER CARE
Molti dei nuovi customer o dei nuovi dati che le aziende si trovano a gestire arrivano dal web attraverso siti di e-commerce. Gli analisti prevedono per l’Italia una crescita esponenziale in questo settore con un +17% nel prossimo biennio. Nessun business cresce a questa velocità e questo fattore di crescita non può essere né ignorato né sottovalutato dalle aziende. Non si può più prescidere dal canale online per favorire la crescita dell’azienda, sviluppare le vendite e relazionarsi sempre più direttamente con l’utente customer. E questo non deve avvenire solo dopo l’acquisto attraverso il dialogo con il cliente, soddisfatto o meno, con cui sempre più spesso si interagisce attraverso i social che rappresentano la nuova frontiera del customer care, ma anche, e soprattutto, in precedenza. L’ascolto è un elemento fondamentale nella pianificazione: le strategie di social listening aiutano l’azienda a individuare le esigenze e le preferenze dei clienti a comprenderne il pensiero e a indirizzare l’offerta sia in termini quantitativi che qualitativi e i dati che provengono da queste persone, che spesso si trasformano in influencer, servono alle aziende per creare processi di vendita sempre più mirati e rispondenti ai bisogni del mercato.