Estate 2019

Over IP 2012

Milano, - 14 Giugno 2012

 

>> Elenco eventi 2012

Sponsor

Axis Communications Cambium Networks DigiTel Italia Enterasys Networks HP IBM Italia Panasonic Reichle & De-Massari SECURICOMM SEREL SNOM VoipVoice

Expo

Aikom
 

9.00 Registrazione dei partecipanti

9.30 Benvenuto e apertura della manifestazione

9.40 INTERVENTO INTRODUTTIVO SESSIONE PLENARIA
IP NO LIMITS: i trend di crescita, le novità, le aspettative e i cambiamenti che si prospettano
La maggiore disponibilità di banda per l’accesso, il potenziamento delle dorsali, l’avvento delle nuove reti 4G, i nuovi strumenti di collaborazione, la crescita dei dispositivi mobili, la diffusione dei social network, lo sviluppo del cloud computing, le nuove potenze di calcolo, ci proiettano verso nuovi entusiasmanti scenari in cui la rete IP gioca sempre più un ruolo fondamentale.
Giuseppe Tetti, NCP Italy

10.10 SET UP SESSIONI PARALLELE

SESSIONE PARALLELA 1 - SALA A - Dal VoIP alle Unified Communication

10.20 PILLOLA INFORMATIVA
La Sicurezza nei Sistemi VoIP: proteggere le risorse TLC contro gli attacchi dei pirati informatici
Le tecnologie per il trasporto della voce su infrastrutture IP sono ormai più che consolidate. L’intero settore è oggi animato da vecchi e nuovi attori che offrono prodotti e soluzioni come: Unified & Instant Messaging, Presence, Collaboration, Mobility, Office Virtualization e molto altro ancora. Ma quali problematiche si aprono dal punto di vista della sicurezza? I sistemi VoIP sono sicuri? A quali rischi sono esposti? Quali sono i rimedi? Come si mette in sicurezza un sistema VoIP?
Giuseppe Tetti, NCP Italy

10.45 Le UC sono (solo) uno strumento di lavoro?
Wildix costruisce le proprie soluzioni aggiungendo dei contenuti tecnici ed organizzativi che portano a dei vantaggi solitamente poco conosciuti. Cosa fare per trarne profitto?
Silvestro Ascione, Wildix


11.10 Interoperabilità e trasversalità per un VoIP 2.0
Ora che la tecnologia VoIP è matura e gli utenti ne valutano la capacità di interagire con moderne piattaforme di Unified Communications e Collaboration, è necessario illustrare in modo chiaro il beneficio che l’utente trae nell’adottare soluzioni complete o singoli terminali in grado di integrarsi con qualsiasi tipo di infrastruttura di rete e applicativa, indipendentemente dalle dimensioni dell’azienda.
Fabio Albanini, snom technology


11.35 Coffee break e visita all’area espositiva

12.10 Fax over IP: la nuova “onda” nella Unified Communication
Perché il Fax over IP? Perché implementarlo su un’infrastruttura di Unified Communication? Come la nuova “onda” tecnologica lo rende oggi uno strumento accessibile e necessario per un ampio numero di imprese? Quali sono i modi per farlo e come farlo in concreto?

Enrico Lonati, Securicomm Italia


12.35 Unified Communication e Soluzioni Full IP per le PMI
Dario Roncelli, Panasonic

13.00 ULL e mobile: la rivoluzione del VoIP e della vostra realtà
Con questo intervento DigiTel Italia punta a dare un’idea semplice e chiara di quelli che sono i costi e i margini dei giochi oggi appannaggio solo dei grandi operatori.L’esposizione è volta a illustrare altresì quanto questi servizi rappresentino una perfetta integrazione ed evoluzione per il VoIP. L’obiettivo è rendere consapevole l’interlocutore di quanto in realtà tutto questo sia facile, economico e integrabile in ogni realtà: dal piccolo Reseller, al Wisp, al piccolo e medio operatore.
Alberto Degli Alessandri, Digitel Italia

13.25 Lunch buffet e visita all’area espositiva

SESSIONE PARALLELA 2 - SALA B – Il Data Center

10.20 PILLOLA INFORMATIVA
Parliamo di Data Center
Il Data Center, nell’ambito di una organizzazione pubblica o privata, costituisce il punto nevralgico
dell’erogazione dei servizi informatici e della memorizzazione dei dati critici. Gli elementi architetturali e tecnologici dei vari sotto-sistemi appaiono così articolati da richiedere una progettazione accurata, sia in termini di dimensionamento che di scalabilità e sicurezza. La virtualizzazione, limitando le continue esigenze di reingegnerizzazione delle componenti infrastrutturali, ha ridotto significativamente i costi di esercizio introducendo un livello di astrazione tale da rendere sempre più indipendenti ed affidabili i processi applicativi. I nuovi supporti di Cloud computing si integrano facilmente con le risorse esistenti, sia di tipo infrastrutturale che applicativo, disegnando un nuovo scenario in cui i confini della IT interna alla organizzazione appaiono sempre più sfumati e aperti a servizi innovativi globalizzati.
Alberto Vetuli, NCP Italy


10.45 Il cablaggio nei Data Center: stato dell’arte e prospettive future
Il cablaggio è sotto stress. Sino a pochi anni fa le prestazioni del sistema di cablaggio eccedevano di larga misura le richieste di banda degli apparati di Networking e di Storage. Oggi i comitati internazionali che si occupano di cablaggio lavorano per cercare di stare al passo con esigenze di trasmissione che sembrano non avere limite. I 10Gigabit/sec sono uno standard recente ma già sembra consolidato e vecchio e si attende con impazienza l’avvento dei 40Gigabit/sec. È possibile continuare con la vecchia tecnologia legata alle 4 coppie e all’RJ45, oppure la vita di questo sistema è alla fine e dobbiamo attenderci nuovi standard specialmente nei Data Center?
Emanuele Colombo, R&M


11.10 La rete dell’Enterprise Data Center: grandi cambiamenti e grandi opportunità
La rete del Data Center deve da una parte supportare ad abilitare la virtualizzazione di Server e Storage e dall’altra deve essere, essa stessa, consolidata e virtualizzata per diventare più flessibile e scalabile. Questo trend è chiaramente in contrasto con le best practices tradizionali in termini di networking nel Data Center: infatti storicamente l’alta affidabilità era ottenuta tenendo l’ambiente statico e minimizzando i cambiamenti da apportare all’infrastruttura. L’intervento introdurrà il nuovo scenario sia tecnologico che di business dell’area Data Center Networking per poi approfondire gli approcci più innovativi evinti dal mercato e i requisiti introdotti dal paradigma Cloud.
Michele Girola, IBM Italia

11.35 Coffee break e visita all’area espositiva

12.10 ATM senza fermate con HP Networking
Stefano Galli, HP

Maurizio Del Curatolo, ATM
Enzo Gatto, ATM

 

12.35 Storage Area Network del futuro: i vantaggi della tecnologia Ethernet SAN per le nuove esigenze di Storage, Virtualizzazione e Cloud computing
Patrich Villa, Serel e Paul S Haddow, Coraid


13.00 Sessione domande e risposte

13.25 Lunch buffet e visita all’area espositiva

SESSIONE PARALLELA POMERIDIANA - SALA A - LA VIDEOSOERVEGLIANZA SU IP

14.30 PILLOLA INFORMATIVA
Nuovi paradigmi per la Videosorveglianza su IP
La Videosorveglianza su IP è un settore in continuo fermento che, nel suo continuo processo di integrazione nel mondo IP, produce nuovi spunti, suscita rinnovato interesse, apre inesplorate prospettive. Il momento della cattura del video non è che solo uno dei tanti, che insieme costituiscono eventi che possono essere correlati tra loro per fornire preziose informazioni, a partire dalle quali innescare su richiesta azioni complesse e collaborative sapientemente orchestrate da evoluti sistemi di gestione. Raccogliere i dati, correlarli e agire collaborativamente è il nuovo paradigma della sicurezza fisica e non solo.
Giuseppe Tetti, NCP Italy

14.55 I nuovi trend tecnologici del network video: Edge Storage, Lightfinder, Immagini termiche
Applicazioni reali nel retail, sorveglianza cittadina e infrastrutture critiche
Mario Vigevani, Axis Communications

15.20 Infrastrutture IP nella videosorveglianza
Presentazione del brand LevelOne e della sua offerta di tecnologie per la videosorveglianza IP. Informazioni e dettagli sulla progettazione, sviluppo e creazione di un’infrastruttura dati per la videosorveglianza IP e integrazione con tecnologie wireless LAN e fibra ottica.
Albertini Andrea, Cosmos Electronic


15.35 Break e visita all’area espositiva

SESSIONE PARALLELA POMERIDIANA – SALA B – LE RETI WIRELESS E LE APPLICAZIONI MOBILI

14.30 PILLOLA INFORMATIVA
Reti Wireless: dal WiFi al WiMAX ed LTE verso le reti 4G
Il percorso evolutivo delle tecnologie wireless, oltre che verso l’incremento di prestazioni e di copertura si estende a nuovi settori di applicazioni. Ne sono un esempio le reti di sensori nelle applicazioni di telemetria, di risparmio energetico e di telemedicina. Nell’area delle reti mobili di nuova generazione, siamo alla vigilia del rilascio della tecnologia LTE che, affiancando le tecnologie preesistenti GSM, UMTS e WiMax, consentirà ai dispositivi mobili di tipo smartphones e tablet di avere a disposizione una molteplicità di servizi multimediali anche di tipo P2P e cloud. L’avvento dell’LTE, come base architetturale delle reti mobili full IP a larga banda, sarà associato ad un progressivo incremento numerico delle stazioni base sul territorio ognuna delle quali avrà una potenza media più contenuta. L’insieme delle reti 4G verrà così a costituire un reticolo a radiofrequenza in cui i nuovi sistemi di antenne MIMO e beamforming giocheranno un ruolo determinante per aumentare l’efficienza di spettro senza superare i limiti di densità di potenza consentiti.
Alberto Vetuli, NCP Italy

14.55 Le soluzioni wireless broadband
L’evoluzione tecnologica e l’affidabilità classe operatore a disposizione dei partner di canale, per espandere il business in nuovi mercati verticali.
Alessio Murroni, Cambium Networks


15.20 BYOD done right

Enterasys ha dimostrato di essere all’avanguardia della tecnologia con la sua strategia di mercato BYOD, con la quale risponde alla necessità delle aziende di integrare nella rete un gran numero di dispositivi mobili eterogenei che non fanno parte del organizzazione, ma appartengono ai dipendenti che preferiscono utilizzare il proprio dispositivo mobile per questioni lavorative, e sempre garantendo la sicurezza delle risorse IT. L’offerta BYOD di Enterasys è costituita dalla soluzione Enterasys mobile IAM (Identity and Access Manager Mobile), che fornisce alle aziende una visibilità completa e ambienti di controllo BYOD. È disponibile in versione fisica e virtuale, e risponde alle principali esigenze di sicurezza, flessibilità, facilità di implementazione e di garanzia di un’esperienza utente coerente nell’uso dei servizi di rete.

Massimiliano Macri, Enterasys


15.35 Break e visita all’area espositiva

SESSIONE PLENARIA POMERIDIANA DI CHIUSURA – NGN

16.00 IMS - IP Multimedia Subsystem: un modello di controllo per le reti di nuova generazione
IP Multimedia Subsystem (IMS) costituisce un modello architetturale che si inserisce nell’ambito delle reti di nuova generazione (Next Generation Networks) progettato per realizzare la convergenza di tutti i dispositivi di telecomunicazione, fissi e mobili. Si base su un’infrastruttura che prevede una core network IP e una rete di accesso a larga banda, capaci di veicolare nuovi e più evoluti servizi multimediali, oltre alle tradizionali comunicazioni video/voce.
Rinaldo Negroni, NCP Italy

16.30 Estrazione dei premi e chiusura del convegno