C-Forge 2019

EAC - Enterprise Architecture Conference 2012

Roma, - 21 Giugno 2012

 

>> Elenco eventi 2012

In collaborazione con:

IASA

Con il patrocinio di:

CDTI FIDA FORUM DELLE COMPETENZE DIGITALI FORUM PER LA TECNOLOGIA INFORAV

Sponsor

ARUBA CLOUD Brocade CA Technologies Emc Fujitsu HP IBM Italia Rittal Seeweb VMware

Expo

EDSlan IN20 + NIMBYCLOUD + SQ
 

 9.00 Registrazione dei partecipanti


9.30 Benvenuto e apertura dei lavori

Marco Bozzetti, Malabo; Renato Gabriele Ucci, IASA Italia

9.45 Un inquadramento dell’ICT Enterprise Architecture
L’intervento introduce l’ICT Enterprise Architecture (EA) in termini più manageriali che tecnici: che cosa è, a che cosa e a chi serve, come deve essere impostata e gestita, facendo riferimento ai principali standard internazionali. Due gli aspetti che vengono particolarmente evidenziati: le relazioni dell’EA con i processi di business e l’architettura di sicurezza ICT. È poi evidenziato il suo ruolo chiave per il governo dell’intero sistema informativo in presenza di terziarizzazioni e di Cloud Computing.
Marco Bozzetti, Malabo

10.10 Impatti architetturali del Cloud Computing
L'introduzione del Cloud computing nel proprio IT comporta decisioni di ottimizzazione della propria infrastruttura. La scelta ottimale delle piattaforme abilitanti, la necessità di una visione architetturale complessiva sono più necessarie che mai. Tutte le aziende che hanno realizzato o fruito di Cloud con successo sono ottimi esempi di architetture globali “tuned for the task”, essendo l'ottimizzazione dell'infrastruttura e l'integrazione due elementi irrinunciabili per la riuscita dei progetti Cloud. Verranno analizzati gli impatti del Cloud sull’ IT dei clienti, analizzati i pattern di utilizzo e descritti i punti di attenzione.
Bob Alexander, IBM Italia

10.35 Architetture efficienti, robuste e aperte per il Cloud Computing
Il Cloud Computing è uno dei temi più ricorrenti e discussi oggigiorno nel mondo IT. Promette maggiore agilità e una riduzione dei costi e favorisce l’innovazione. In questa presentazione si discuterà come un corretto approccio di disegno dell’architettura e l’adozione di adeguate tecnologie consentono il raggiungimento di questi obiettivi.
Luigi Saetta, Oracle Italia

11.00 Coffee break e visita all’area espositiva

11.40 Cloud Computing come abilitatore al successo
La depatrimonializzazione dell’IT, il pay per use, i paradigmi propri del Cloud Computing aprono la strada per l’adozione di architetture ICT sofisticate anche in presenza di budget limitati. Combinare il basso costo dell’infrastruttura, il realtime provisioning, i concetti di scalabilità orizzontale e verticale senza dead time nonché le grandi economie di scala consentite da un approccio multitenant a vari livelli consente di fornire risposte allo stato dell’arte qualunque sia la dimensione del progetto. Analisi comparativa on premise vs cloud: il caso Youreporter.
Antonio Baldassarra, Seeweb

12.05 Il Percorso verso il Tuo Cloud
Sfruttare le potenzialità del Cloud Computing mediante un approccio che consenta di valorizzare gli investimenti esistenti e mantenere i requisiti di sicurezza, conformità e livelli di servizio richiesti dalle aziende
Giovanni Galloro, VMware


12.30 Cloud? Ora finalmente è possibile
Con il Private Cloud la virtualizzazione si può ora estendere anche agli ambienti Mission Critical (SAP, Oracle, etc.) grazie agli accresciuti standard di security oggi disponibili. In un ambiente virtuale di elaborazione integrato è da considerare un altro elemento che permette di portare ancora più facilmente le applicazioni Mission Critical nel Cloud. Con un ambiente integrato è infatti possibile realizzare il repourposing di applicazioni intervenendo anche in chiave architetturale.
Stefano Galoppini, EMC Italy

12.55 L’infrastruttura Cloud Ready
Nell’era del Cloud Computing anche l’infrastruttura deve concorrere alla necessaria efficienza e competitività aziendale. L’infrastruttura Cloud Ready deve essere sicura, performante, scalabile e deve garantire il risparmio energetico.
Alessio Nava, Rittal


13.20 Colazione di lavoro e visita all’area espositiva


14.20 Cloud Optimized Networking: nuove tecnologie a supporto dell’innovazione
La migrazione verso un mondo in cui informazioni e servizi sono disponibili ovunque nella nuvola mette a dura prova le infrastrutture di networking. Perché è importante disporre di soluzioni di networking a prova di futuro e che si adeguino ai cambiamenti e qual è il loro impatto all’interno di reti di datacenter?
Angelo Pilloni, Brocade

14.45 Muoversi nel cloud: come, quando e perché
Ci troviamo in una fase di profondi cambiamenti per l’Information Technology. Si stanno ridefinendo i modelli tradizionali e sta cambiando profondamente il ruolo dell’IT all’interno delle aziende. È ancora possibile seguire degli approcci tradizionali? Perché è importante muoversi e quali approcci è possibile seguire? Le scelte tecnologiche che è necessario compiere per essere pronti a muoversi tra le “nuvole”.
Marcello D’Agnano, HP

15.10 Oltre la moda del Cloud e ai sogni di risorse illimitate: nuove architetture IT flessibili per innovare restando allineati agli obiettivi aziendali
Percorriamo le fasi principali di una metodologia di transizione pionieristica per ottenere nei tempi richiesti dal Business una catena di fornitura IT flessibile e collaudata. Modellare, Assemblare, Automatizzare e Assicurare l’IT Supply Chain in tutta sicurezza per incentivare l’utilizzo di nuovi Servizi IT.
Enrico Boverino, CA Technologies

15.35 L’IT Virtuale che scegli, disegni e usi quando vuoi
Semplice, flessibile, economico e sicuro. Caratteristiche, funzionalità e vantaggi del Cloud Computing secondo Aruba.
Luca Uria Mulloni, Aruba

16.00 Break e visita all’area espositiva

16.30 Come realizzare un Datacenter in grado di cogliere tutte le opportunità del Cloud
L’intervento fornirà indicazioni per la realizzazione di un Datacenter pronto per il Cloud e una panoramica sulle opportunità offerte dal Cloud tra cui quelle offerte dal modello IAAS per terminare con il nuovo Marketplace applicativo.
Denis Nalon, Fujitsu

16.55 L’EA in Lottomatica: le esperienze maturate
Ing. Giovanni Rando Mazzarino, Lottomatica

17.20 Come cambia la professione dell’architetto ICT e alla luce del Cloud: quale ruolo e quali competenze?
Gestire il processo di innovazione e di integrazione con le piattaforme Cloud, pubbliche e private, richiede competenze ed esperienza. In assenza delle quali è necessario ricorrere ai fondamentali, per raggiungere gli obiettivi, ma anche individuare e valorizzare le competenze e i ruoli per realizzare progetti con efficacia e qualità. IASA è impegnata nella comunità Internazionale e locale, nel contribuire alla crescita della figura degli architetti ICT, nella crescita personale, dei team e dei progetti tecnologici di imprese, enti e organizzazioni. Offrendo a ogni livello e profilo professionale, ai professionisti come alle imprese, un’ampia scelta di attività e di momenti formativi usufruibili anche "On The Go".
Renato Gabriele Ucci, IASA Italia

17.50 Estrazione dei premi e chiusura dei lavori